Zenzero, doppia A.Analgesico e Antinfiammatorio

0
373
zenzero

Conosciuto fin dall’antichità, sfruttato da centinaia di anni, lo zenzero riveste oggi un ruolo importante per il nostro benessere. Consumato nei vari pasti, lo zenzero offre un ampio spettro di rimedi a vari disturbi e patologie.

Per le proprietà benefiche e terapeutiche, lo zenzero riveste un ruolo di primo piano nella medicina tradizionale orientale. Dall’India all’Indonesia lo zenzero viene utilizzato sia per ripulire il sangue, prevenire le influenze e le infiammazioni, sia come tonico e ricostituente. Tali proprietà sono state confermate da recenti studi di varie università di tutto il mondo. Per tale motivo la Food and drug adminstration statunitense, l’ente che regola sia i prodotti alimentari sia quelli farmaceutici, lo ha elevato al pari delle sostanze benefiche per il nostro organismo.

Lo zenzero studiato a Tehran

Uno studio condotto dalla Shahid Beheshti University of Medical Sciences di Tehran ha elogiato e confermato le proprietà analgesiche della spezia. Sono state esaminate 150 studentesse, tutte affette da dismeorrea primaria (ciclo mestruale molto doloroso senza apparenti cause specifiche). Divise in tre gruppi e curate con tre modalità e trattamenti diversi. Un gruppo con acido mefenamico, un analgesico, secondo gruppo con ibuprofene, principio attivo di un antidolorifico usato per tali disturbi, ed al terzo gruppo gli è stato consigliato di assumere estratto di rizoma di zenzero. Le cure, condotte per tre giorni, dall’inizio del ciclo mestruale, sono state capaci di alleviare la condizione di dolore. Le ragazze del terzo gruppo hanno avuto un miglioramento delle loro condizioni assumendo una spezia, al pari delle loro coetanee con potenti antidolorifici.

Lo zenzero studiato a Zanjan

Altra ricerca, nuovo studio ma stessi risultati. Studiando cento pazienti affetti da attacchi di emicranie presso l’Uinversity of Medical Sciences di Zajan. Anche in questo caso si è proceduto alla somministrazione di zenzero dividendo il gruppo in due sottogruppi. Nel primo si trattavano gli attacchi di emicrania con l’assunzione di sumatripan, principio attivo indicato per sindromi cefaliche. Il secondo gruppo veniva curato con un trattamento a base di zenzero.

Risultati? In entrambi i sottogruppi si è riscontrato una riduzione dei disturbi correlati agli attacchi di emicrania. Il dolore di testa era diminuito in entrambi i sottogruppi ma la cosa da tener presente è la minore incidenza degli effetti collaterali.

Gli effetti dello zenzero sulle cellule cancerogene

Questi non sono che alcune testimonianze sui movimenti della comunità scientifica nei confronti della spezia in esame. Lo zenzero è stato il protagonista nel 2003 a Phoenix, in occasione della conferenza annuale della lotta contro il cancro. In questa conferenze è stato evidenziato quanto il principale principio attivo dello zenzero, il gingerolo, inibissr la crescita di cellule tumorali nel colon dei topi. Tale efficacia è stata dimostrata da altri studi di altre università, dall’USA, University of Chicago, al Giappone, Asahikawa Medical University. Inoltre la sua azione benefica è stata riscontrata anche su pazienti affetti da tumore alle ovaie. Sembra che il gingerolo sia il responsabile dell’apoptosi cellulare, induce, cioè, le cellule malate ad una morte programmata.

VN:F [1.9.22_1171]

Quanto ti e` stato utile questo articolo?

Rating: 9.3/10 (4 votes cast)
Zenzero, doppia A.Analgesico e Antinfiammatorio, 9.3 out of 10 based on 4 ratings

lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here