Prevenzione: n° 3, ridurre il consumo di carne rossa

0
273

“il nutrizionista” alle prese con la terza regola utile ai fini preventivi contro il cancro. Sono ormai alla portata di tutti i numeri che attestano e consigliano di quantomeno ridurre se non evitare il consumo di carne rossa. Casi di “mucca pazza” sono all’ordine del giorno e i ridotti controlli alimentari non donano a noi consumatori la necessaria fiducia per poter consumare carne rossa. Non meno importante la questioe degli allevamenti intensivi, questioni etiche nonchè anche ecologiche.

Un forte consumo di carne rossa (soprattutto manzo, agnello e maiale) aumenta in modo considerevole il rischio di tumore al colon, oltre ad apportare enormi quantità di calorie sotto forma di materie grasse, che possono favorire l’aumento di peso.

Variate il menù, utilizzando carni più magre, come il polo o il pesce (ancora meglio pesce ricco di omega-3), e cercate al contempo di sostituire la carne con altre fonti proteiche (per esempio i legumi).

Mangiare non significa necessariamente mangiare carne!!!

Un modo semplice per ridurre il consumo di carne è considerare il posto che occupa nei pasti quotidiani. Non deve necessariamente essere l’ingrediente principale di un piatto per gustarla: il cuscus maghrebino o i diversi piatti asiatici, saltati in padella, ne sono esempi eclatanti, oltre che deliziosi.

VN:F [1.9.22_1171]

Quanto ti e` stato utile questo articolo?

Rating: 0.0/10 (0 votes cast)

lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here