Prevenzione: proprietà terapeutiche della curcuma

3
486

La curcuma faceva già parte dei duecentocinquanta medicamenti vegetali menzionati in una serie di trattati medici risalenti a circa 3.000 anni prima di Cristo, scritti in caratteri cuneiformi su tavolette di pietra e raccolte dal re Assurbanipal (669-627 a.C.). l’erbario di Assiria, come l’ha chiamato il suo scopritore, l’inglese R.C. Thompson

D’altro canto, l’interesse suscitato dalla curcuma nella ricerca da parte de “il nutrizionista”, degli alimenti con attività di prevenzione  del cancro trae principalmente origine dalle numerose tradizioni medicinali dove questa spezia è onnipresente.

La curcuma, in effetti, è uno dei principali componenti della medicina tradizionale indiana, la medicina ayurvedica (da ayur, vita e vedic, conoscenza).

Probabilmente la più antica medicina tradizionale del genere umano (la prima scuola fu fondata verso l’anno 800 a.C.), quella ayurvedica è la base di tutta la medicina tradizionale asiatica (cinese, tibetana e islamica) e oggi viene ancora praticata in India, dove è considerata una valida alternativa a quella occidentale.

Secondo questa medicina, la curcuma è un alimento delle proprietà terapeutiche purificatrici per l’organismo e viene utilizzata per trattare una grande varietà di disturbi fisici, come quelli digestivi, la febbre, le infezioni, l’artrite, la dissenteria, l’itterizia e altri problemi di natura epatica.

Gli indiani non sono stati i soli ad attribuire alla curcuma proprietà benefiche per la salute. Anche la medicina cinese la utilizza per trattare problemi epatici, le congestioni e le emorragie.

La curcuma era particolarmente diffusa nella regione di Okinawa, situata nelle isole Ryukus a sud del Giappone, dove veniva utilizzata di frequente con il nome di ucchin durante tutto il periodo del regno di Ryukyuan (dal XII al XVII secolo), sia come medicinale o spezia sia come colorante del Takuan, una radice marinata.

Dopo che le isole vennero invase dal clan Satsuma nel 1609, la curcuma cadde nell’oblio, ma recentemente è tornata alla ribalta, soprattutto sotto forma di infuso.

Celebri per la loro longevità (86 anni per le donne e 77 per gli uomini) e per il numero singolarmente alto di ultracentenari (34 ogni 100.000 abitanti, contro 10 per 100.000 abitanti in America). Gli abitanti di Okinawa considerano l’ucchin come uno degli alimenti che contribuiscono al loro eccezionale stato di salute.

 

 

Il termine curcuma proviene senza dubbio dalla parola araba kourkoum, che significa zafferano; in effetti, la curcuma viene anche chiamata “zafferano delle Indie”. Marco Polo nel 1280 menziona la scoperta di “una pianta che ha tutte le proprietà del vero zafferano, il suo sapore e il suo colore, senza essere però zafferano”.

 

Anticamente, la curcuma veniva anche chiamata “terra pregiata”, forse in riferimento alla sua lontana provenienza o al suo valore. Questo termine oggi non viene più utilizzato, ma rappresenta in ogni caso l’origine del nome inglese dato alla curcuma, turmeric.

 

Non bisogna confondere la curcuma con il curry. La parola curry viene dal tamil kari, termine che indica un piatto cucinato in una salsa speziata. Questa parola fu mal interpretata dai colonizzatori britannici, che l’hanno associata alle diverse spezie, ma piuttosto una miscela di spezie diverse, nella quale la curcuma è presente in grandi quantità (20-30%), solitamente insieme a coriandolo, cumino, cardamomo e a vari tipi di pepe (di Cayaenna, rosso e nero).

 

Esistono però molte varietà di curry, soprattutto per quanto riguarda la quantità di pepe, cosa che talvolta può causare vampate di colore ai commensali un po’ imprudenti!

 

E non eviterete di provare questa esperienza se darete affidamento ad alcune ricerche che  indicano che gli indiani presentano il più basso tasso di morbo di Alzhheimer al mondo, cinque volte inferiore rispetto a quello dei Paese occidentali

VN:F [1.9.22_1171]

Quanto ti e` stato utile questo articolo?

Rating: 9.2/10 (6 votes cast)
Prevenzione: proprietà terapeutiche della curcuma, 9.2 out of 10 based on 6 ratings

3 COMMENTS

lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here