Prevenzione: miti negativi associati a frutta e verdura

1
165
Composition with vegetables and fruits in wicker basket

E’ di uso comune considerare negativo o pericoloso consumare la frutta e la verdura. “il nutrizionista” vuole sfatare questi falsi idealismi e congetture dettate da un errata visione ed interpretazione sia dei dati sperimentali sia di voci di “corridoio”…

Mito n. l.  Frutta e verdura contengono pesticidi cancerogeni.

Falso. Nella frutta e verdura sono presenti solo tracce di pesticidi, e nessuno studio ha potuto stabilire un legame tra questi residui e il cancro. Al contrario; il consumo di frutta e verdura è costantemente associato a una riduzione nel rischio di sviluppare un tumore e non c’e dubbio che i benefici associati a un aumento dell’apporto di questi alimenti supera di varie volte gli ipotetici effetti negativi derivanti da tracce infinitesimali di contaminanti. Un modo molto semplice per eliminare la quasi totalità di questi residui è lavare abbondantemente frutta e verdura sotto l’acqua corrente oppure scegliere prodotti coltivati senza pesticidi.

Mito n. 2: Frutta e verdura provengono da manipolazioni genetiche e questi organismi geneticamente modificati (OGM) sono n0civi alla salute.

Falso. La grande maggioranza di frutta e verdura attualmente disponibile proviene da varietà selezionate naturalmente e può quindi essere considerato naturale. Quanto alla porzione di alimenti effettivamente OGM, nessuno studio è riuscito a stabilire il loro potenziale carattere cancerogeno, cosa che non sorprende dato che le proteine prodotte delle mutazioni genetiche vengono, in ogni caso, distrutte durante la digestione e non possono quindi avere un impatto significativo sull’apporto nutritivo. Il problema degli OGM è prima di tutto ambientale, poiché hanno un impatto estremamente negativo sulla diversità delle specie vegetali viventi. ll problema è notevole e condividiamo l’inquietudine di chi vi si oppone. A nostro parere, é fondamentale che gli sforzi attualmente dedicati alla produzione di OGM siano limitati al minimo, in modo do evitare un disastro ambientale.

Mito n. 3: Solo frutta e la verdura “bio” fanno bene alla salute.

Falso. Tutti gli studi che hanno stabilito il potenziale antitumorale di frutta e verdura si basano sul consumo di alimenti provenienti dalla coltivazione tradizionale e quindi l’etichetta “biologico” non è un requisito essenziale per beneficiare degli effetti positivi di questi alimenti. Anche se la coltivazione degli ortaggi senza pesticidi può stimolare i sistemi di difesa dei vegetali, permettendo loro di produrre quantità leggermente superiori di sostanze fitochimiche antitumorali, è sbagliato pensare che solo il consumo di questi prodotti possa avere un impatto positivo sulla salute. E’ meglio consumare quotidianamente e abbondantemente frutta e verdura  “standard” piuttosto che mangiare solo occasionalmente prodotti “biologici”, se il prezzo generalmente più elevato di questi ultimi impedisce il consumo regolare di frutta e verdura.

VN:F [1.9.22_1171]

Quanto ti e` stato utile questo articolo?

Rating: 8.0/10 (3 votes cast)
Prevenzione: miti negativi associati a frutta e verdura, 8.0 out of 10 based on 3 ratings

1 COMMENT

lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here