Pappa reale: dall’arnia alla tavola, che spettacolo!

0
264
pappa reale

La pappa reale è un prodotto che proviene dalle arnie. é prodotta dalle api, insetti che hanno sempre affascinato per le loro caratteristiche enigmatiche.

Per riasssumere, le 40.000-60.000 api che costituiscono un’arnia vivono in una società chiusa, altamente organizzata. La rigida suddivisione dei ruoli e la gerarchizzazione delle funzioni fanno in modo che ogni singolo insetto dipenda dagli altri membri dell’arnia e, di conseguenza, non possa condurre una vita individuale.

Ogni arnia si compone di tre tipologie di api: le api operaie, i fuchi e la regina. Uno sciame di questi insetti conta circa 50.000 operaie con ruoli diversificati. Alcune nutrono le larve (api nutrici), altre cercano il nettare nei fiori(api bottinatrici) , altre ancora producono la cera per costruire i favi.

Ventilare l’arnia, pulirla e difenderla dagli aggressori sono altri ruoli delle api operaie.

Lo sciame conta anche circa un migliaio di api di sesso maschile, o fuchi, il cui ruolo è quello di fecondare la regina.

L’ape regina garantisce da sola la discendenza e, quindi, il mantenimento della popolazione dell’alveare deponendo circa 2.000 uova al giorno. Questo numero così elevato è necessario poichè la durata della vita delle api operaie varia da 300 a 50 giorni.

Nuovi insetti devono quindi nascere continuamente per sostituire quelli che muoiono.

La regine svolge un ruolo fondamenteale nell’arnia. Quando muore, dev’essere rapidamente sostituita affinchè l’alveare possa sopravvivere.

Alle diverse funzioni della popolazione dell’arnia corrispondono differenze di costituzione fisica. Le operaie sono piccole e non vivono a lungo. I fuchi, più grossi e robusti, hanno il corpo più lungo di quello delle api operaie , e la loro vita non supera i tre mesi.

Quanto alla regina, pur essendo più lunga dei fuchi, è di dimensioni intermedie tra i due tipi.
Molto più longeva di tutti gli altri componenti dell’arnia, può vivere dai 3 ai 4 anni. Ci sono stati casi di api regine che hanno vissuto fino a 5 o 6 anni.

Per quanto siano esteriormente dissimili e abbiano longevità differenti, i menbri della stessa arnia nascono da uova identiche. é proprio in questo consiste l’aspetto enigmatico dell’organizzazione interna dell’arnia.

Come mai una regina, nata dalle stesse uova delle api operaie, può diventare due volte più grande o più pesante di loro? Com’è possibile che possa vivere dalle 25 alle 45 volte più a lungo delle operaie. Pur essendo geneticamente identica a loro? e infine, com’è possibile che la regina depositi 2.000 uova al giorno per anni?

Le risposte a queste domande conducono tutte a una sostanza estremamente singolare: la pappa reale.

La pappa reale viene secreta dalle ghiandole salivari delle api nutrici. Di sapore acido, lievemente zuccherino, ha una consistenza gelatinosa e una colorazione biancastra.
essendo il primo cibo delle api ed essendo secreta dalle nutrici, la pappa reale è chiamata latte d’ape.
Corrisponde, in un certo modo, al latte materno dei mammiferi.

pappa realeLa pappa reale è il cibo esclusivo di tutte le larve per i primi tre giorni di vita. A partire dal quarto giorno, le operaie e i fuchi vengono nutriti con un miscuglio di acqua, miele e polline. La regina continua a ricevere pappa reale per tutta la vita. é questa alimentazione privilegiata che permette ad una larva di sfuggire al suo destino di operaia per diventare regine; è sempre questa dieta che permette di vivere a lungo e di deporre migliaia di uova.

Constatando gli effetti straordinari della pappa reale sulle api, l’uomo si è domandato se fosse possibile a propria volta beneficiarne. La risposta è stata affermativa. Gli effetti, ovviamente, non sono come quelli che si verificano sulle api.  Il corpo umano ha ben altra natura e complessità .
Ciononostante, la pappa reale è molto più utile per la salute. Coloro che si sentono spossati o indeboliti da malattie riacquistano vitalità, le difese immunitarie vengono stimolate e numerosi disturbi vengono curati con successo.

La pappa reale non viene prodotta in abbondanza nell’arnia. Consideriamo le dimensioni delle api, le quantità secrete sono incredibilimente scarse, nell’ordine di 200-300 mg al giorno. In un anno, nel miglire dei casila raccolta non supera i 250-500 mg per arnia. è quindi una sostanza rara e preziosa

VN:F [1.9.22_1171]

Quanto ti e` stato utile questo articolo?

Rating: 4.0/10 (1 vote cast)
Pappa reale: dall'arnia alla tavola, che spettacolo!, 4.0 out of 10 based on 1 rating

lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here