olio di lino…. si scoprì che è amico del sesso

0
217
olio di lino

L’ olio di lino è composto per l’1,1% da acidi grassi saturi e per l’89% da acidi grassi insaturi: 25% di acido arachidonico, 15% di acido linolenico, 49% di acido linolenico.

Dall’analisi dei suoi valori nutrizionali si può essere certi della capacità antiossidanti. Il consumo quotidiano dell’olio di lino, nelle quantità raccomandate, aiuta a prevenire sia patologie cardiovascolari, grazie al suo valido aiuto nel prevenire le placche alle arterie, sia patologie neurodegenerative, grazie al suo contenuto in lecitina.

Valori nutrizionali dell’ olio di lino: lecitina.

La lecitina è una sostanza liquida necessaria per il buon funzionamento del sistema nervoso e del cervello. Rafforza i nervi e allo stesso tempo li distende.

Partecipa anche alla formazione e alla rigenerazione del rivestimento protettore dei nervi: la guaina mielinica, che viene interessata dalla sclerosi multipla e che è alla base di problemi motori e sensoriali di questa malattia.

Valori nutrizionali dell’olio di lino: vitamina E (da 85 a 95 mg per 1.000 g)

La vitamina E ha proprietà antiossidanti: permette, infatti, a sostanze fragili come la vitamina  F di non ossidarsi e quindi di non perdere le sue proprietà.

La vitamina E è necessaria anche per le ghiandole sessuali, per la cicatrizzazione della pelle e per combattere le malattie cardiovascolari .

In questo caso, agisce insieme alla vitamina F; un sufficiente livello ematico di vitamina E e F impedisce al colesterolo di accumularsi e creare depositi.

VN:F [1.9.22_1171]

Quanto ti e` stato utile questo articolo?

Rating: 0.0/10 (0 votes cast)

lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here