L’agricoltura biologica in una corretta alimentazione

0
266

L’industrializzazione del settore alimentare ha portato all’utilizzo di additivi in particolare e prodotti chimici in generale, che vengono usati in modo sistematico nella produzione dei cibi che utilizziamo tutti i giorni, allontanandoci, quindi, dalla cultuna, sposata in toto da “il nutrizionista”, di una corretta alimentazione.

Molti ritengono che i pesticidi utilizzati in campo agricolo siano molto pericolosi e alcuni fra essi sono persino considerati cancerogeni. Un dato che ci fa riflettere è il fatto che gli agricoltori, in Francia, siano fra le categorie più colpite da quella terribile malattia che è il cancro.

Nel corso degli ultimi anni è però cambiata la scala dei valori nelle scelte e preferenze di acquisto dei beni alimentari; infatti sono in notevole aumento i consumatori che dimostrano di voler acquistare prodotti selezionati sotto il profilo qualitativo, e che, allo stesso tempo, forniscano garanzie di genuinità.

Il mercato alimentare in generale, e quello dei prodotti freschi in particolare, si è di conseguenza adattato proponendo i prodotti biologici i quali riscontrano un grande interesse in costante crescita.

Lo scopo dell’agricoltura e dell’allevamento biologico non è quello di avere una produzione quantitativamente importante, ma piuttosto di produrre alimenti di qualità, posizionandosi in un’ottica completamente opposta a quella dell’industria agro-alimentare.

Quali sono i vantaggi di comprare alimenti provenienti da coltivazioni ed allevamenti biologici?

È importante per il consumatore che gli alimenti provengano da una cultura biologica affinché siano il più possibile autentici, ovvero liberi da manipolazioni di ogni genere, conservando così le caratteristiche stabilite in origine dalla natura.

I frutti e le verdure biologicamente coltivati nutrono meglio, sono privi di nitrati e concimi chimici, e pare che la loro quantità di vitamine e di oligoelementi sia superiore a quella dei vegetali coltivati in modo industriale.

Una ricerca condotta infatti in Gran Bretagna dalla Campden Food and Drink Research Association dimostra di aver riscontrato, dopo due anni di analisi, dei livelli più alti di vitamine e di Sali minerali nei prodotti provenienti da agricoltura biologica, rispetto a quelli coltivati con tecniche tradizionali.

Questo tipo di agricoltura deve rispettare il ritmo delle stagioni ed è per  questa ragione che nei negozi di prodotti biologici dovremmo poter trovare solo frutta e verdura di stagione, vale a dire ciò che la natura produce in quel determinato periodo dell’anno e da cui sicuramente l’organismo trarrà beneficio.

Il modo di alimentarsi deve prendere in considerazione e rispettare le particolari esigenze del corpo, visto che la vita dell’uomo, come quella dell’universo, seguono ritmi ben precisi: forzarli a svolgere in un modo alterato diventa sinonimo di stress e di spreco energetico. Ecco perché è importante cercare di rispettare i tempi della natura per salvaguardare la propria energia.

Se i cibi vengono conservati, devono esserlo senza l’impiego di prodotti chimici o di tutti quelli che in qualche modo sono dannosi o sospettati di esserlo. Saranno ammessi quindi metodi di conservazione quali sale, olio, la congelazione, l’essiccamento, ma saranno evitati tutti quei procedimenti che richiedono l’impiego di sostanze artificiali.

Le tecniche di conservazione devono, insomma, essere naturali e non utilizzare quei conservanti, facilmente riconoscibili sulle etichette poiché iniziano con la lettera “E” seguita da un numero, che nella maggior parte dei casi sono di sintesi.

I prodotti biologici non devono contenere inoltre alcun additivo chimico, così come devono essere privi di coloranti chimici, la cui fonte principale è il petrolio; tutto deve insomma provenire dalla natura e non dalle fabbricazioni di laboratorio.

VN:F [1.9.22_1171]

Quanto ti e` stato utile questo articolo?

Rating: 8.0/10 (1 vote cast)
L'agricoltura biologica in una corretta alimentazione, 8.0 out of 10 based on 1 rating

lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here