L’agopuntura e la dietetica cinese nei disturbi gastrointestinali

0
45
disturbi gastrointestinali

I disturbi gastrointestinali in medica cinese 

La Medicina tradizionale Cinese da millenni si occupa della cura dei disturbi dello stomaco e dell’intestino. Interviene con svariate misure che spaziano da una corretta alimentazione all’agopuntura. Nelle malattie gastrointestinali un’agopuntura ben eseguita può apportare numerosi benefici all’organismo, agendo non solo sui sintomi della patologia, ma anche e soprattutto sulle cause che li alimentano, e lo stesso vale per la dietetica cinese. Le terapie proposte dalla Medicina Cinese agiscono infatti su tutti gli aspetti che sostengono i disturbi gastrointestinali, sia quelli di ordine fisico che psicoemotivo.

A questo proposito, l’espressione “secondo cervello”, che la medicina moderna ha coniato per definire l’intestino, ben si accorda con le conoscenze millenarie della medicina cinese. Questa infatti ritiene che ogni organo del corpo umano sia composta da una parte fisica (materiale) ed una psichica che la governa (benshen). Affinché lo stomaco e l’intestino funzionino correttamente, il sistema emotivo deve essere in equilibrio.

In caso contrario possono insorgere problematiche. Ad esempio vediamo insorgere gastriti o colon irritabile. Queste sono strettamente correlate ai fattori di stress e al disagio emotivo, particolarmente frequenti nel mondo moderno con i suoi ritmi di vita frenetici e caotici.

L’agopuntura nei disturbi gastrointestinali

Sono numerosi gli effetti dell’agopuntura sullo stomaco e l’intestino:

  • antalgico
  • antinfiammatorio
  • miorilassante

Il dolore, l’infiammazione e gli spasmi scompaiono grazie all’agopuntura. Particolarmente importante è poi la capacità di questa cura di regolarizzare i movimenti intestinali, cioè la peristalsi, agendo direttamente sui plessi nervosi dello stomaco e dell’intestino, proprio all’interno della loro “cabina di comando”.

Tra le cause dei disturbi gastrointestinali vi sono certamente le risposte di ansia e di stress. Queste sono neutralizzate in modo formidabile dal trattamento agopunturale. Sappiamo infatti che l’apparato digerente è strettamente regolato dal sistema nervoso autonomo simpatico e parasimpatico. Il sistema nervoso, a sua volta, è in relazione allo stato emotivo. L’agopuntura regola il sistema nervoso autonomo sia in modo diretto, sia in modo indiretto, riequilibrando la sfera emotiva.

La dietetica cinese nei disturbi gastrointestinali

L’agopuntura funziona ancora meglio se ad essa viene associato un corretto regime alimentare. La Medicina Tradizionale Cinese ha elaborato un raffinato sistema di classificazione degli alimenti, in base a:

 

  • natura
  • sapore
  • tendenza
  • consistenza

Ognuno di essi possiede un tropismo, cioè una serie di effetti che si esplicano su un determinato organo. La Medicina Cinese è strabiliante. Ha previsto che la dietetica possa prevenire l’insorgenza di una certa patologia. Ha inoltre calcolato che possa anche curarne i sintomi manifestati, portandoli alla completa guarigione.

Questo è particolarmente importante nei disturbi gastrointestinali, anche alla luce delle moderne scoperte sul microbiota intestinale. Sappiamo infatti che, seguendo le regole della dietetica cinese, è possibile contribuire alla salute della flora batterica intestinale. Questa svolge un ruolo chiave non solo in molti disturbi gastrointestinali, come il colon irritabile, le coliti etc…, ma un po’ su tutti i problemi dell’organismo, ivi inclusi quelli psichici come l’ansia e la depressione.

Scegliere i giusti cibi regolarizza:

  • la produzione acida dello stomaco
  • la secrezione di bile da parte del fegato
  • la produzione degli ormoni intestinali

disturbi gastrointestinali

Anche la produzione degli enzimi digestivi è fortemente condizionata dagli alimenti introdotti. Non dimentichiamo poi l’importante ruolo della mucosa dello stomaco e dell’intestino. La loro salute dipende in modo stretto dalla qualità e dalla quantità degli alimenti introdotti.

La dietetica cinese ci permette quindi di scegliere i cibi più idonei in una certa condizione. Questo perché, così come esistono malattie yin e yang, esistono cibi yin e yang. Facciamo un esempio. In presenza di un eccesso di yang, come nelle malattie gastro-intestinali caratterizzate da calore, dovremo quindi evitare i cibi che sviluppano troppo calore (come gli alcolici, la caffeina etc…) e privilegiare i cibi rinfrescanti. Oppure, di fronte ad uno stato di Umidità, caratterizzato da un senso di gonfiore e pesantezza dell’addome, dovremo evitare il latte e i latticini, che peggiorano lo stato di umidità.

Il connubio tra la dietetica cinese e l’agopuntura

In conclusione, possiamo trovare nella Medicina Tradizionale Cinese tutto ciò che serve per curare le malattie dello stomaco e dell’intestino in modo efficace e naturale. Per quanto riguarda l’agopuntura, sappiamo che rappresenta una terapia priva di rilevanti effetti collaterali. Può quindi essere praticata in assoluta sicurezza e tranquillità.

E non dimentichiamo che la Medicina Tradizionale Cinese è l’unica in grado di occuparsi dell’individuo nella sua globalità. Migliora la qualità della salute fisica e allo stesso tempo il benessere psicoemotivo. Le patologie gastrointestinali sonospesso molto complesse. Non si può infatti pensare di trattarle in modo efficace, senza intervenire su tutti gli aspetti e sui fattori causali. Anche da questo punto di vista, l’agopuntura e la dietetica cinese sono vincenti, e quindi raccomandabili a tutti.

VN:F [1.9.22_1171]

Quanto ti e` stato utile questo articolo?

Rating: 0.0/10 (0 votes cast)