La dieta del finocchio

3
620

dieta del finocchioLa dieta del finocchio per dimagrire è una delle ultime idee nel mondo della nutrizione per perdere peso, per sgonfiarsi e mantenersi in una forma invidiabile.
Il finocchio rappresenta una verdura non solo ipocalorica, ma anche particolarmente depurativa, che favorisce la diuresi e quindi combatte i problemi di ritenzione idrica.
Insomma, seguire per un intero mese la dieta del finocchio non è solo un modo per perdere i chili in eccesso ma anche e soprattutto per migliorare il funzionamento del nostro organismo e perdere i liquidi in eccesso.
La dieta del finocchio consiste nell’assimilare non più di 1300 Kcal al giorno e quindi può definirsi ipocalorica.
L’unico inconveniente a cui si va incontro seguendola è che come tutte le diete che durano qualche settimana prevede una riduzione drastica di zuccheri. Inoltre alimentandosi per un intero mese con i finocchi a pranzo, a cena e negli snack di mezza giornata, probabilmente non li si vorrà vedere per un bel po’ di tempo.

Quindi riducendo o eliminando zuccheri e sali, vengono eliminate le cause di ritenzione idrica, che causano pancia gonfia e incremento di peso. La dieta del finocchio non solo fornisce all’organismo un grosso apporto di potassio che favorisce la diuresi e combatte la ritenzione idrica, ma contiene anche fibre insolubili, quelle che aiutano a far lavorare bene il suo intestino.

Come organizzare la dieta del finocchio.

Nel corso di questo mese di dieta del finocchio, questo ortaggio finirà per diventare il migliore amico, che verrà incontro a saziare la fame di metà mattina e di metà pomeriggio, mangiandolo esclusivamente crudo, per potersi depurare alla fine di ogni pasto. inoltre bisogna favorire la depurazione assumendo anche tisane al finocchio, ovviamente non edulcorate.

La colazione rappresenta l’unico pasto nel corso del quale non verrà consumata questa verdura.
Facciamo un elenco degli alimenti che conviene consumare seguendo la dieta del finocchio.

Tutti i giorni ci si può nutrire con ben 30 grammi di cornflakes (200 calorie), si possono bere a colazione il caffè d’orzo o una tazza di latte (200 ml). A metà mattinata e a metà pomeriggio si fa uno spuntino con finocchio crudo o uno yogurt alla frutta.
Ci si può nutrire con 4 cucchiaini di olio d’oliva, 2 cucchiaini di parmigiano e 50 grammi di pane integrale .
Per il resto si predilige una dieta dissociata, con carni e pesci magri e quantità moderate.

VN:F [1.9.22_1171]

Quanto ti e` stato utile questo articolo?

Rating: 6.6/10 (8 votes cast)
La dieta del finocchio, 6.6 out of 10 based on 8 ratings

3 COMMENTS

  1. Ciao, mi sono imbattuta nel tuo articolo riguardo la dieta del finocchio e onestamente non mi sentirei mai di consigliarla.
    Zero carboidrati, quando le linee guida per una sana alimentazione ne consigliano almeno il 50% dell’intake giornaliero, ovvero su 1300kcal sono circa 650kcal, cioè circa 160g. 30g di cornflakes (che per altro sono 100 calorie, non 200) e nessun altro carboidrato nella giornata è un valore completamente sbilanciato! Io onestamente in qualità di nutrizionista , non potrei mai e poi mai consigliare una dieta del genere!

  2. Ciao Natalia
    sono d’accordo con te.
    Infatti, il nostro blog, è un sito di informazione e raccontiamo anche questa dieta.

    Neanche io la consiglierei

    a presto

lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here