La dieta dei calciatori. Come avere una marcia in più!

69
4313
dieta dei calciatori

valore-mercato-calciatoriIn questi giorni le squadre di calcio della massima serie stanno iniziando i ritiri. Iniziano la preparazione al campionato che inizierà a fine agosto. Tanto, tanto allenamento e per le squadre meglio organizzate, gli atleti dispongono di diete personalizzate: la dieta dei calciatori. Una dieta corretta per rendere al meglio e per recuperare più velocemente le fatiche di questi giorni.

In questo post non voglio raccontarvi cosa mangiano i calciatori, ma quale dovrebbe essere la dieta dei calciatori. Infatti, ancora oggi molte squadre lasciano la scelta dell’alimentazione agli atleti, o improvvisano. Senza considerare che l’alimentazione corretta può aumentare consistentemente i rendimenti e può accelerare i tempi di recupero.  Ma una alimentazione sbagliata può essere la concausa di infortuni e di affaticamenti muscolari.

Oggi un buon Calciatore deve essere preparato oltre che tecnicamente e tatticamente anche fisicamente e mentalmente a livelli straordinari.

Per la preparazione atletica, incide oltre all’esercizio fisico anche la dieta, per la preparazione mentale è possibile rivolgersi ad un mental coach per calciatori.

Ma vediamo quale deve essere la dieta dei calciatori:

1) Dieta dei calciatori: FABBISOGNO DELL’ATLETA

Il calciatore, come sportivo professionista, ha la necessità di nutrire il proprio corpo sia per avere l’energia necessaria per lo svolgimento degli allenamenti, sia per assimilare i nutrienti necessari alla ricostruzione muscolare nei momenti di riposo. Quindi necessita, in momenti diversi della giornata, di carboidrati di qualità, di proteine facilmente assimilabili, di grassi di qualità ( grassi vegetali ), di vitamine e minerali.

Durante la preparazione atletica, il calciatore mette a dura prova il proprio organismo, è fondamentale che il corpo abbia un equilibrio biochimico ideale con riserve di macro e micronutrienti adatte allo sforzo e che permettano tempi di recupero bassi. Inoltre, data la tipologia di allenamento che compie un calciatore ( un mix di fase aerobica ed anaerobica, di resistenza e potenza esplosiva) è fondamentale che il corpo sia pieno di vitamine e minerali e che abbia buone riserve di zuccheri sia a rilascio lento che a rilascio veloce. Inoltre, per la giusta ricostruzione muscolare è fondamentale mangiare le proteine nella giusta misura ( un difetto rallenta il recupero e la ricostruzione, un eccesso rallenta il recupero e appesantisce l’organismo)

2) Dieta dei calciatori: TIPOLOGIA DI DIETA

Ci sono tantissime diete diverse nello scenario della nutrizione, e ci sono anche tantissime teorie diverse. Io personalmente non prediligo nessuna dieta in particolare, spesso figlia del marketing o delle mode del momento, ma mi baso più su alcuni principi: dieta che rispetta il corpo umano (solo cibi assimilabili), costruzione della dieta secondo le esigenze dell’atleta, Seguire i cicli di assimilazione del corpo umano.

3) Dieta dei calciatori: STRUTTURA DELLA DIETA

Il calciatore, durante la preparazione atletica fa 2 sedute di allenamento al giorno. Quindi la mattina ha bisogno di energia e di nutrire al meglio i muscoli per allenarsi correttamente. Quindi, durante la giornata, è fondamentale prediligere cibi ricchi di carboidrati, vitamine e minerali. Dopo gli allenamenti, quando il corpo deve riposare e deve recuperare dalle fatiche, è fondamentale prediligere cibi ricchi di proteine e di vitamine. Quindi una dieta dei calciatori deve essere così composta:

Colazione:
Vanno bene 2 tipologie di colazione:
1) Piena di frutta fresca con aggiunta di succhi e frullati di frutta e verdure. Anche qualche frutto secco in piccole quantità può essere aggiunto

2) Con fette biscottare e marmellata e da bere succo di frutta fresco.

Evitare assolutamente latte vaccino ( uno dei 4 veleni bianchi dell’alimentazione ) e il caffè che altera la corretta assimilazione dei nutrienti e non permette al corpo di migliorare il proprio livello energetico.

Metà mattinata:
Se l’allenamento prevede una pausa di almeno 30-40 minuti, l’ideale e bere e mangiare frutta fresca.

Pranzo:
Il pranzo per un calciatore è un momento importante della giornata. Deve recuperare energie e deve assimilare i nutrienti necessari ad affrontare l’allenamento pomeridiano. Quindi io consiglio:
1) Mix di verdure crude e cotte ( in abbondanza )
2) Un piatto con prevalenza di carboidrati. Vanno bene: pasta, riso, zuppe di cereali, ecc… Per i legumi è importante mangiarli insieme alla pasta o al riso in quantità che ripettino la proporzione: “per ogni grammo di legume 2 di pasta o riso” questo per permettere la piena assimilazione di tutti gli aminoacidi presenti.
3) Insalata verde, che può essere arricchita con carote e tante altre verdure crude ( condita semplicemente con olio sale e limone ) Nell’insalata si possono anche inserire qualche noce ( eccellente fonte di grassi vegetali e di vitamina b e di proteine )
Io sconsiglio, nel pranzo di mangiare un piatto proteico ( il classico secondo all’italiana). L’assimilazione delle proteine deve avvenire dopo l’attività fisica e non durante. Anche se sembra una bestemmia, questa scelta può avere un effetto straordinario sulle prestazioni dell’atleta e sui tempi di recupero. Assolutamente niente frutta dopo il pasto

Pomeriggio:
Se l’allenamento prevede una pausa di almeno 30-40 minuti, l’ideale e bere e mangiare frutta fresca. Se la seduta di allenamento è continua alla fine mangiare frutta.

Cena:
La cena deve preparare il corpo pere la ricostruzione muscolare  per il recupero fisico. Se ben costruita la cena permette di ridurre i tempi di recupero e di ottimizzare i risultati dell’allenamento.
1) Mix di verdure crude e cotte ( in abbondanza )
2) Un piatto a con prevalenza di proteine. Preferibilmente proteine che abbiano un’ottimo livello di assimilazione. Evitare i legumi e prediligere, pesce, uova ( senza il rosso è molto meglio ), carni bianche. Evitare il più possibile grasso delle carni rosse, gli insaccati e i formaggi. Per questo piatto è fondamentale seguire alcune regole. Non unire proteine di natura diversa, e variare durante la settimana la tipologia di proteina.
3) Insalata verde, che può essere arricchita con carote e tante altre verdure crude (condita semplicemente con olio sale e limone)  Nell’insalata si possono anche inserire qualche noce (eccellente fonte di grassi vegetali e di vitamina b e di proteine)
Non sono necessari i carboidrati tipo pasta, sono sufficienti le verdure. Ora bisogna pensare alla ricostruzione. Assolutamente niente frutta dopo il pasto.

4) REGOLE GENERALI

Per completare questo post sull’alimentazione per i calciatori è utile spiegare come devono essere mangiati alcuni alimenti:

Frutta.
La frutta deve essere mangiata sempre a stomaco vuoto, mai dopo un pasto. La frutta viene digerita nella parte bassa dello stomaco e ha un tempo di macerazione troppo veloce. Quindi se incontra cibo (ad esempio quando la si mangia a fine pasto) si ferma nella parte alta dello stomaco e oltre a non permettere l’assimilazione dei nutrienti (minerali, vitamine e zuccheri) macera e crea moltissime tossine che devono essere espulse dal corpo con un inutile sforzo.

Patate e Carote.
Le patate vanno mangiate raramente. Purtroppo, hanno una peculiarità poco benefica per il corpo umano. Hanno un indice glicemico troppo elevato e dopo averle mangiate si produce nel sangue un eccesso di zuccheri ( ben oltre il valore giusto per creare energia).
Le carote, invece vanno mangiate solo crude. Quando vengono cotte, generalmente bollite, hanno l’effetto come le patate. Hanno un indice glicemico elevatissimo.

Zuccheri.
Evitare il più possibile lo zucchero bianco. Cercare di prediligere, se proprio non se ne può fare a meno, il fruttosio o lo zucchero di canna. Ma comunque ridurre le quantità.

Sale.
Salare poco i cibi, e questo lo sanno tutti. Pochi sportivi riflettono sul fatto che il sale indurendo le arterie e rendendole meno flessibili non permette al sangue di passare agevolmente abbassando la capacità di recupero e di assimilazione dei nutrienti.

5) CONCLUSIONI

Queste, come avete potuto leggere, sono le regole generali che stanno alla base di una dieta dei calciatori. Non mi sono soffermato sulle quantità per due ragioni: 1) Perchè ogni atleta è diverso, e necessita di una dieta personalizzata; 2) Perchè erano necessarie le pagine di un ebook e non un post per entrare così tanto nei particolari.

Infine per seguire correttamente una dieta del genere è importante essere disciplinati e flessibili. Disciplinati per seguire le regole dettate in alto e flessibili per capire che qualche strappo alla regola una volta a settimana può far bene. Ho visto atleti non ottenere grandi risultati per una pessima alimentazione e atleti “scoppiare” mentalmente per essere troppo rigidi. Quindi disciplinati e flessibili

VN:F [1.9.22_1171]

Quanto ti e` stato utile questo articolo?

Rating: 8.8/10 (524 votes cast)
La dieta dei calciatori. Come avere una marcia in più!, 8.8 out of 10 based on 524 ratings

69 COMMENTS

  1. sono aspirante preparatore atletico e allenatore di calcio dilettantistico e come tale ero preoccupato per l alimentazione che ritengo molto importante.io credo che un allenatore per essere competente e per ottenere il max. dal suo lavoro, deve unire tutti i compartimenti stagni che ruotano intorno al calciatore e soprattutto passare per la loro motivazione.mi è stato molto utile questa lettura della nutrizione in questo momento e delle regole generali,ma resto in attesa di maggiori approfondimenti.

  2. Ciao Mario
    sono d’accordo con te sull’importanza dell’alimentazione e della motivazione per un calciatore.

    Per approfondire questo argomento, ti dico che nel caso dei professionisti, la dieta del calciatore varia in base ai seguenti parametri:
    – Ruolo
    – Periodo di allenamento
    – stato di benessere e forma

    ovviamente in alcuni casi arriva anche ad essere personalizzata.

  3. Ottima domanda.
    Se il dessert è un’eccezione, può andare anche bene. Può essere utile per nutrire la mente e non il corpo!
    Ovviamente non il giorno della partita ovviamente.

  4. ciao sono un giovane calciatore dilettante 12/13 anni secondo voi è adatta questa dieta può essere adatta per uno come me, durante tutta la settimana?

  5. buon giorno ho un bimbo che gioca a calcio da circa due anni ma ho notato che mio figlio oltre ad avere un tono muscolare robusto e aumentato di peso avra’circa un tre quattro chili in piu’ma si sono accumulati nel giro vita tutti mi dicono che con il tempo andra’ via premesso che ha 10 anni ma io preferirei avere qualche indicazione alimentare per evitare il peggio grazie per l’attenzione attendo vostre indicazioni

  6. Ciao Tony.
    Le hanno detto un’inesattezza. Non andranno via con il tempo, come per magia. Se suo figlio acquista delle buon abitudini alimentari allora, non solo eliminerà quel po’ di grasso in eccesso, ma otterrà grandi giovamenti come calciatore.

    Come faccio a darle delle indicazioni, senza conoscere le sue abitudini alimentari?

  7. tra 2 giorni comincerà la preparazione pre-campionato, si svolgerà dalle 20,30 alle 22,30
    la prima settimana 3 gg
    la seconda settimana 5 gg
    la terza settimana 3 gg
    la quarta settimana 3 gg

    più varie amichevoli

    volevo sapere il giusto modo di alimentarmi (tipo una tabella con scritto giorno x giorno cosa mangiare e le quantità?

    sono 1,72 e peso 64 kg

    chiedo ciò perchè non vorrei uscirne come uno straccio come gli altri anni, nel senso che poi durante il giorno avevo poche energie e una continua sensazione di stanchezza

  8. Ciao Takuma quello che chiedi è una tabella alimentare professionale. Contatta il dott. Rosario Coppola, su info@ilnutrizionista.eu, che potrà creare una dieta personalizzata ad hoc per le tue esigenze.

  9. Certo, e per recuperare e riparare i tessuti la sera un atleta dovrebbe mangiare 600/700 g a base di carni?
    Inoltre Lei sostiene che le patate hanno un alto IG, ma magari non conosce quello del riso, che oltre ad essere il doppio di quello delle patate a differenza delle ultime permane alto per 24 ore.
    Se fosse diabetico lo saprebbe.
    E vediamo:un calciatore di 90/100 Kg, a Suo avviso come farebbe con una dieta simile (verdure e frutta) ad assumere 4.500 Kal c.a al giorno?
    Ma dico, prima di scrivere con i copia ed incolla, pensate a quello che scrivete?

  10. Ciao Keanu
    ti ringrazio del tuo commento, non essere d’accordo arricchisce la comunicazione ( almeno io così la penso ).
    Ti rispondo ad alcune tue considerazioni, tranne l’ultima ( del copia/incolla che è un po’ fuori luogo )
    Se un calciatore pesa 100Kg allora ha sbagliato sport. Generalmente, tranne in rarissimi casi, il peso di un calciatore varia dai 70 Kg ai 85 kg ( per i più muscolosi ).

    Inoltre è riduttivo e pericoloso costruire una dieta in base alle calorie, una logica superata da anni. Secondo gli studi che ho fatto e con la collaborazione del dott. Coppola posso affermarti che sono altre le cose che fanno la differenza nella dieta per il calciatore. Inoltre, e come leggi nel post, queste sono indicazioni di massima. Per costruire una dieta precisa è necessario conoscere l’atleta in questione e costruirla ad hoc!

    Ovviamente, questo articolo, ha lo scopo di dare delle indicazioni per i calciatori sani. Per i diabetici è necessario costruire una dieta specifica.

    a presto

  11. Salve,ho trovato l’articolo molto interessante ,trovando molto importante. Eh un calciatore debba mangiar bene per rendere meglio,mi farebbe piacere se puó avere una scheda personalizzata …
    Ho 19 anni sono alto 1.85 quest’anno ho giocato in serie D e da poco mi ha acquistato una squadra di Lega PRO,di ruolo sono un difensore centrale..vorrei sfruttare al massimo tutta la mia rapidità e se si può guadagnare in agilità ….nel mangiare mi regolo ma mi piacerebbe avere una scheda personale da seguire,grazie mille !

  12. Riguardo al penultimo commento prima del mio ribadisco il fatto che CALCIATORI che l’esano 100/ 90 kg proprio no! Se invece parliamo di campionato amatoriali il discorso è completamente diverso,ma francamente eviterei commenti fuori luogo contro chi si sta mette di a disposizione per gli sportivi .

  13. Ciao Giovanni
    nel calcio un’alimentazione corretta permette sia il raggiungimento di uno stato di forma più efficace che velocizzare i recuperi.
    Per ottenere questi obiettivi, e per sfruttare la tua rapidità e guadagnare in agilità è necessario lavorare su un’alimentazione personalizzata sul tuo corpo e sulle tue caratteristiche.
    Ti contatto in privato attraverso un’email.

    a presto
    Mauro

  14. Ciao avrei molto bisogno di chiederle ank io come migliorare la mia resistenza, lamia agilità e velocità se potrebbe contattare ank me tramite email prima possibile grazie mille

  15. Buonasera, grazie per i consigli, io sono un ragazzo di 24 anni, ho giocato a calcio dai 4 ai 17 anni circa, poi ho lasciato il calcio e gradualmente sono divenuto sempre più sedentario, ora sto iniziando ad allenarmi in palestra dove svolgo cardio, pesi, piscina, corsa e tanto altro ( quasi 5 /6 volte a settimana), punterei per i mesi di giugno – settembre provare ad entrare in qualche squadra di calcio in categorie che possano offrirmi un posto. Sto seguendo delle diete con il mio nutrizionista e mi farebbe molto piacere poter chiederle anche a lei una scheda personalizzata o dei piccoli consigli. La ringrazio anticipatamente. Christian

  16. Ciao sono un ragazzo di 15 anni e gioco in una squadra professionistica, vorrei sapere cosa mangiare prima e dopo l’allenamento e la partita ma soprattutto vorrei sapere la dieta da consumare ogni giorno
    Grazie

  17. Ciao Alessio
    su questo articolo è possibile leggere una dieta per calciatori, generica. Per averne una dedicata, bisogna che ti rivolga ad un nutrizionista della tua zona.
    Non si può scrivere una dieta personalizzata senza prima conoscerti!
    in bocca al lupo

  18. grazie perchè grazie a questo sono riuscita a fare una ricerca di educazione fisica , e ho rischiato di prendere 2 perchè non riuscivo a trovare un sito che lo spiegasse bene . invece quì è spiegato in modo molto corretto

  19. Ciao sono il papà di un bimbo di 8 anni che gioca a calcio come attaccante.
    È alto 123 x 23 kg. È un bimbo molto vivace e quasi sempre in movimento. Il suo problema è che ama pochi cibi e quando non ci sono io è capace di mangiare molto poco.
    La sua colazione principale è pane con Nutella e miele con del latte vaccino (è negativo anche per i bimbi il latte?)
    A pranzo un piatto di pasta con del ragù (per dargli delle proteine) e poi non vuole più nulla. A cena vorrebbe bissare la colazione. Raggiungiamo il compromesso con del pane e formaggio e a volte riesco a fargli mangiare una bistecca con dei piselli o broccoli o peperonata. Non vuole altro.
    Per la frutta a merenda mangia a volte una banana o un kiwi oppure fragole.

    Quale dovrebbe essere una dieta adatta per un bimbo come lui?
    Grazie

  20. Ciao Mauro
    attraverso la risposta ad un commento è davvero difficile spiegarti tutto quello che bisognerebbe fare, dato che stiamo parlando di un bambino di 8 anni. Sicuramente ho delle considerazioni che mi auguro possano esserti utili:
    1) L’alimentazione di tuo figlio, come immagino saprai, è completamente squilibrata. Tuo figlio, in qualche modo deve assolutamente mangiare verdure crude e frutta lontano dai pasti( mi fa piacere che qualche volta fa colazione con frutta ). Non conosco altro modo per crescere sano.
    2) Pane con nutella è uno sfizio non è una colazione. Nutre zero, anzi fa male!
    3) Per le proteine. Quando mischi le proteine con carboidrati complessi come pane, pasta, pizza, zuccheri, se ne assimilano davvero poche. Le proteine andrebbero mangiate con le verdure, se crude ancora meglio. Tipo piatto proteico ( carne bianca, pesce, uova, …) più un bel piatto di insalata. Con un bel po’ di impegno e “motivazione” ( a volte ricatti a volte me lo sono comprato ) ho convinto mio figlio a mangiare l’insalata ad ogni pasto.
    4) Il latte vaccino fa male anche ai bambini di 8 anni. Il latte vaccino fa bene solo ai vitelli e fino a 2 anni.

    a presto

  21. Salve Federico
    lo schema in se non è sbagliato. Ma nel caso di un soggetto diabetico è FONDAMENTALE farsi seguire e confrontarsi con un medico. Con un atleta diabetico non si scherza ( dipende dal livello di diabete comunque ).
    Questo blog non è trattato medico ma rappresenta una fonte di consigli alimentari basati sugli studi di un nutrizionista e calibrati su persone sane.

    in bocca al lupo!

  22. salve Mauro
    non ho capito se si deve mangiare verdura sia all’inizio che alla fine del pasto?
    praticamente se ho capito bene si fa cosi…. inizio con mix di verdure crude e cotte, 1°o 2° e alla fine per concludere insalata, praticamente 2 porzioni di verdura a pasto?
    o il mix intendi la centrifuga?
    Grazie in anticipo per la risposta

  23. Ciao Marco
    Va bene anche se mangi prima il 1° o il 2° e poi la verdura cotta e infine l’insalatona.

    L’importante è che le mangi
    in bocca al lupo

  24. Ciao ho 14 anni volevo sapere se al mattino va bene bere mezzo bicchiere di latte?
    Il the invece fa bene? E la red bull energy drink?
    Grazie mille ciao

  25. Salve ho letto il vostro articolo e lo trovo molto interessante , volevo sapere se era possibile avere una scheda settimanale di alimentazione sono alto 1.81 e peso 77-78 kg gioco a calcio e in questo periodo siamo in preparazione . Grazie mille Marco

  26. Salve l articolo è molto interessante! Sono la mamma di un ragazzino di quasi 14 anni che gioca a calcio nel settore giovanile di una società professionistica. Questa prossima stagione 15/16 si allenerà 4 v. a settimana dalle 15 alle 17 ma uscendo da scuola alle 14 come posso regolarmi per il pranzo? Grazie

  27. Salve Francesca
    deve mangiare a scuola prima. Non può mangiare alle 14:15 e allenarsi dopo meno di un’ora. Altrimenti non assimilerà nulla e rischia anche di soffrire di mal di pancia e basso livello di energia.

    a presto

  28. Grazie per la risposta ma cosa posso dargli da mangiare in un mini intervallo di 10 minuti alle h.13 che ha appena il tempo di andare ai servizi… Sono un po’ in confusione! Il medico di famiglia mi dice che va benissimo un piatto di pasta o riso condito semplice quando arriva a casa e all’una della frutta e ovviamente una buona colazione… che fare ?

  29. Francesca il consiglio del medico è un buon compromesso.

    Colazione fagli prediligere le fette biscottate con marmellata o meglio ancora miele. Eliminate il latte vaccino.

    Bene la frutta alle 13. Bene un piatto di pasta o riso semplice ( quantità moderate altrimenti non le digerisce in una sola ora )

    in bocca al lupo per tuo figlio

  30. Grazie! Molto gentile per le risposte, cominceremo a fare così e vedremo strada facendo come andrà. È un grande sacrificio per noi genitori e per lui conciliare con la scuola ma è molto determinato e vuole riuscire. Complimenti per il vostro sito e il servizio che offrite, mi è stato molto utile

  31. Salve ho 28 anni gioco a calcio a livello dilettantistico mi alleno tre volte la settimana più la partita se fosse possibile vorrei una scheda di alimentazione settimana considerando che sono intollerante ai latticini grazie mille a presto

  32. Ciao Lorenzo
    in questo articoli trovi molte indicazioni preziose per una buona alimentazione.
    Per una dieta scritta è necessario farla fare ad un nutrizionista in una seduta ( anche su skype ), se sei interessato è disponibile il dott. Coppola.

    in bocca al lupo

  33. Ciao sono antonino e vorrei perdere qualche chilo…perche gioco tersino sinistro e devo correre tanto…cosa mi consigliate?

  34. Ciao Antonino
    Il terzino ha bisogno non solo di qualche chilo in meno ma anche di una grande condizione atletica.
    Il consiglio migliore che posso darti è quello di rivolgerti ad un nutrizionista sportivo
    in bocca al lupo

  35. salve mio figlio compie 14 anni a febbraio prossimo e stato preso dal parma ed è un attaccante pesa 74 kg x 175 cm mi dicono che deve rassodare i fianchi e acquistare un po di velocità volevo sapere se x lui questa alimentazione scritta nell’ articolo va bene grazie per la risposta

  36. Ciao Gianluca
    questo articolo fornisce alcuni buone indicazioni.
    Per informazioni più precise e importanti, data l’opportunità di tuo figlio, è utile che ti rivolga ad un nutrizionista che può dare una dieta specifica in base alle esigenze di tuo figlio.

  37. Salve
    Sono alessandro , ho 19 anni sono alto 1.80 e peso 73 kg ; la prossima settimana inizia la preparazione..arriverò non preparato fisicamente percio mi piacerebbe avere sia una scheda alimentare. Sia una come migliore la velocitá e la resistenza.
    Grazie mille

  38. Ciao Alessandro
    hai bisogno di un aiuto di un nutrizionista sportivo che ti possa visitare e poi darti una dieta specifica

  39. ciao, sono un portiere di 16 anni e sono sui 90 kg e sono alto 1,78…davvero non so come comportarmi …spero che questa dieta nel post mi aiuti..comunque molto interessante

  40. solo una perplessità sul fatto che non si deve assumere il latte vaccino.

    dove è scritto che è uno dei 4 veleni?
    il latte fa bene alle ossa e specialmente in età dello sviluppo aiuta molto.
    grazie

  41. Ciao Ettore
    non sono d’accordo che faccia bene alle ossa ( da molti studi fatti certificati da moltissimi medici e ricercatori fa male alle ossa ).
    Il latte vaccino è perfetto per il vitello appena nato fino ad un 1-2 anni, dopo non è l’ideale neanche per lui.
    Il latte materno, ad esempio, per essere digerito necessita di un enzima particolare, che dopo i 3 anni di età non abbiamo più. Gli enzimi per digerire ( e assimilare i nutrienti ) presenti nel latte vaccino l’essere umano non li ha a nessuna età.

    Ovviamente, data la delicatezza di questo argomento, non voglio convincerti ma mi piacerebbe crearti qualche dubbio e innescare in te la voglia di non basarti su quello che si dice ( in maniera superficiale ) ma di cercare online tante altre informazioni.

  42. Ciao Mauro ho 24 anni e gioco in bassa categoria nulla di professionistico.. mi ha colpito molto la tua dieta ma volevo chiederti per uno come me che fa il meccanico e che si allena alle 8 di sera e non al pomeriggio come scrivi sopra come si fa ad arrivare ad allenamento senza perdere le forze alle 9 nel bel mezzo degli esercizi? Grazie

  43. Ciao Fabio
    è fondamentale come ti nutri e come bevi il pomeriggio prima degli allenamenti.

    L’ideale è mangiare frutta 2-3 ore prima dell’allenamento e bere poco e spesso acqua naturale. Oppure mangiare una barretta energetica ( senza latte ) 2 ore prima dell’allenamento

    a presto

  44. Ok grazie per il consiglio.. quindi sarebbe meglio la frutta rispetto ai 100 g di pasta come dicono alcuni ?? Glielo chiedo perchè mangio gia pasta a pranzo per affrontare la giornata e se ne aggiungo un altro piatto anche alle 18 prima di andare ad allenarmi mi sembra solo di ingrassare solo… purtroppo dopo un lungo stop che ho avuto per un brutto infortunio mi uscì la “fastidiosa pancia” e ora mi è difficile mandarla giu. Ora sono sui 73kg per 180 cm di altezza ma devo sempre scegliere se mangiare per avere le forze ma non riuscire a smaltire o mangiare poco per smaltire ma non riuscire ad allenarmi. Grazie di nuovo

  45. Ciao Fabio
    se la pasta l’hai mangiata a pranzo non conviene che la rimangi prima di andare a fare allenamento. Hai bisogno di altri nutrienti che la pasta non possono dare.
    Per la pancia la scelta non è mangiare o non mangiare, ma mangiare meglio. Io ti consiglio di mangiare la frutta ( o 2 barrette energetiche ) 2 ore prima di giocare.

    Inoltre mi sembra strano che ti manchino le forze a 24 anni. Andrebbe analizzata tutta la tua alimentazione!

  46. Mi è strano anche a me ma da come han detto i medici è a causa dell’infortunio che ho avuto dal quale ancora non mi sono ripreso.. comunque proverò e ti farò sapere.. grazie di nuovo buona giornata!

  47. Buona sera ho trovato il suo articolo molto interessante.
    Ho appena compiuto 21 Anni a gennaio e attualmente gioco in francia.
    Sono alto 1 70 e peso 62 gioco come ala e ho bisogno di molta velocita e resistenza allo stesso tempo…
    Ho tutto questo ma devo migliorare e delle volte faccio fatica e non duro molto…
    E penso sia dovuto all’alimentazione

  48. Ciao Karim
    per un atleta del tuo livello è fondamentale avere un nutrizionista di riferimento.

    Ho girato la tua richiesta al dott. Coppola

    a presto

  49. buona sera,trovo questo articolo molto interessante. sono un ragazzo di 23 anni calciatore da sempre e mi piacerebbe avere una dieta che mi consenta di esprimere il massimo come prestazioni e magari di ingrossare anche un po’ le gambe (più che da calciatore ho il fisico da corridore essendo 181 cm per 69 kg)

  50. Ciao Federico
    per esprimere il massimo delle tue prestazioni è fondamentale farti seguire da un nutrizionista che possa farti un esame impedenziometrico ( così da calcolare correttamente la tua costituzione fisica )
    Per il tuo secondo obiettivo, è importante che unisci all’alimentazione degli esercizi specifici per aumentare la massa muscolare delle gambe

    in bocca al lupo

  51. Ciao Mauro io no 35 anni gioco ancora a calcio a livelli dilettantistico promozione 1 cat sono alto184 per 94 kg seguendo questa dieta posso avere benefici più che altro da un anno che no smesso di fumare preso qualche chilo in più purtroppo mi è venuta un Po di pancia sono finiti li

  52. Ciao Davide, certo che puoi avere benefici.
    Smettere di fumare, in se, non ti fa ingrassare. E’ che spesso si sostituisce quel gesto con qualcosa da mangiare ( anche caramelle, gomme, merende, o altro )
    Segui un’alimentazione equilibrata e vedi che non ingrasserai

  53. Buongiorno,
    Essendo anche io sotto preparazione estiva come ogni anno, passo le sere post allenamento e le mattine con una spossatezza che non mi aiuta di certo. Facendo 3 ore di allenamento serale ogni giorno per questo mese, che alimentazione posso assumere???
    Grazie

lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here