Il polline, oligoelementi e sali minerali. Fonte preziosissima

0
508
il polline, oligoelementi

Sebbene il contenuto di sali minerali e oligoelementi sia meno importante e variato rispetto a quello di vitamine, il polline ne è una fonte non trascurabile. Non è neppure trascurabile la loro importanza nella nostra alimentazione. Per tal motivo questo post: il polline, oligoelementi.

Solo un corpo ben idratato e ben nutrito è in buono stato di salute. Sia uno sportivo sia un sedentario necessitano di una corretta alimentazione per far si che il proprio corpo abbia le energie necessarie a svolgere i compiti preposti.

Il polline, oligoelementi: numerosi ed essenziali

I sali minerali più rappresentati sono: potassio, calcio, magnesio, fosforo e silicio, ferro, manganese, zolfo e rame.

Il potassio attiva numerosi enzimi. Fondamentale per trasformare il glucosio in energia, regola anche il contenuto di acqua dell’organismo e gli scambi cellulari.

Il calcio e il fosforo partecipano congiuntamente alla formazione dello scheletro e al buon funzionamento del sistema nervoso. Il fosforo è anche un elemento importante del sangue e del midollo osseo.

Il magnesio svolge un’azione tonificante sul sistema nervoso. Stimola le difese dell’organismo, sostiene le contrazioni dei muscoli ed è necessario per la sintesi degli aminoacidi. Una carenza di magnesio rende stanchi, irritabili e meno resistenti dal punto di vista nervoso.

Il silicio è un sale minerale indispensabile per la crescita e la formazione dei tessuti: ossa, pelle, capelli, unghie e mucose. In caso di carenza, le membrane del sistema respiratorio, per esempio, si indeboliscono e le malattie infettive si sviluppano con maggiore facilità.

Il ferro è necessario per il trasporto dell’ossigeno, la formazione del sangue e la difesa degli organi.

Il manganese attiva un buon numero di enzimi. Protegge le membrane cellulari e lo scambio di messaggi a livello cerebrale.

Il polline, oligoelementi: lo zolfo ed il rame

Il buon funzionamento del fegato dipende dallo zolfo, che partecipa anche alla rigenerazione dei tessuti organici.

Il rame rafforza il sistema immunitario e favorisce l’utilizzo della vitamina C e del ferro da parte dell’organismo.

VN:F [1.9.22_1171]

Quanto ti e` stato utile questo articolo?

Rating: 0.0/10 (0 votes cast)

lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here