“il nutrizionista” consiglia, scheda botanica: ANETHUM graveolens L.

0
281

Nomi popolari

Anet, agneso, anitu, finocchio bastardo, finocchio fetido, finocchio puzzolente, finocchio rizzu, neto.

ANETO OMBRELLIFERE

COMMESTIBILE-SELVATICA-COLTIVABILE

 

Dove cresce

Abbastanza raro allo stato spontaneo, lo si può trovare in tutta l’Europa meridionale nei prati e negli incolti fino a 600 metri di altitudine.

Come si coltiva

Si semina in settembre, in terreno arido e con buona esposizione al sole.

Come si riconosce

Assomiglia moltissimo al finocchio selvatico: ha gli stessi fiori giallastri riuniti in ombrelle (giugno-luglio) e le stesse foglie filiformi.

Lo si distingue dall’odore molto più penetrante. Può raggiungere un metro e mezzo di altezza.

Quali parti si usano

I fiori ed i semi

Quando si raccoglie

Le sommità fiorite in agosto, quando i semi non sono ancora maturi; i semi in settembre, poco prima che giungano a maturità facendo attenzione a individuare il momento giusto perché, una volta maturi, cadono a terra e ne vanno perduti molti.

Come si conserva

Le sommità fiorite si lasciano essiccare all’ombra in luogo aerato, quindi si battono per far cadere i semi. Questi ultimi si setacciano per privarli dei corpi estranei, si fanno essiccare completamente, stesi in un unico strato e si conservano in sacchetti di carte o in vasi di vetro. Le sommità tagliate in pezzi, si conservano in vasi di vetro.

Le proprietà dell’ANETO

È aromatico, digestivo, diuretico, antinfiammatorio, antispastico; favorisce l’eliminazione dei gas dallo stomaco e dall’intestino, stimola la secrezione lattea, calma il singhiozzo e combatte il vomito.

 

Per la cucina: i semi si usano coma aromatizzante per salse, verdure, conserve (in particolare i cetriolini), liquori, dolci; le foglie fresche ed i semi insaporiscono insalate e salse.

VN:F [1.9.22_1171]

Quanto ti e` stato utile questo articolo?

Rating: 0.0/10 (0 votes cast)

lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here