“il nutrizionista” consiglia, curarsi con le erbe: ALTAEA officinalis L.

0
256

  •  Afte

Per piccole ulcerazioni dolorose della bocca, bagnate un batuffolo di cotone nel succo fresco della radice, avvolgetelo su un bastoncino e passatelo più volte al giorno sulle parti doloranti.

  • Ascessi

Pestate radici fresche e avvolgete la pasta ottenuta in una garza da applicare sulla parte dolente, tenete in posizione con una benda e rinnovate ogni 2-3 ore.

  • Bagni e pediluvi

Mettete nell’acqua calda qualsiasi parte essiccata della pianta e immergetevi per 20 minuti.

  • Bocca infiammata

Bevete 2-3 tazze al giorno dell’infuso preparato con 5 g di radici (in mancanza, foglie e fiori) lasciate per 6-7 minuti in un litro d’acqua bollente.

 Usate per sciacqui e gargarismi il decotto indicato per la pelle infiammata.

 Usate le ricette indicate per la gola infiammata.

  • Cistite

Bevete 2-3 tazze al giorno dell’infuso ottenuto lasciando 40 g di fiori secchi in un litro di acqua bollente per 10 minuti.

  • Couperose

Pestate dei fiori freschi, avvolgete la pasta in una garza e applicate per 30 minuti 2-3 volte al giorno.

  • Dentizione dei bambini

Per facilitarla fate masticare loro, senza ingerire, una radice fresca.

 

  • Gengivite

Fate sciacqui con il decotto ottenuto facendo bollire 50 g di radici secche in un litro d’acqua per 5 minuti.

  • Gola infiammata

Bevete l’infuso indicato per la bocca infiammata

 Usate per sciacqui e gargarismi il decotto indicato per la pelle infiammata.

 Fate gargarismi con il decotto ottenuto facendo bollire per 15 minuti 40 g di radici secche sminuzzate in un litro dacqua; dolcificate con miele.

 Bevete 3 tazze al giorno dell’infuso ottenuto lasciando 60 g di fiori e foglie secchi in un litro d’acqua bollente per 10 minuti.

 

  • Intestino infiammato, stitichezza

Bevete l’infuso indicato per la bocca infiammata.

  • Occhi congestionati

Fate ripetuti impacchi con l’infuso ottenuto lasciando 20 g di fiori secchi per 10 minuti in mezzo litro d’acqua bollente

 

  • Pelle infiammata

Applicate per 15-30 minuti delle compresse imbevute nel decotto preparato facendo bollire per 5 minuti 50 g di radici (in mancanza, foglie e fiori) in un litro d’acqua.

 Applicate fiori e foglie freschi ridotti in polpa nel mortaio lasciando in posizione per una mezz’ora; ripetete questa operazione 2-3 volte al giorno.

 Lavate la pelle intingendo un batuffolo di cotone nell’infuso indicato per gli occhi congestionati

  • Tosse, bronchite

Bevete l’infuso indicato per la bocca infiammata.

 Per uno sciroppo espettorante fate bollire 40 g di radice secca (in mancanza, potete utilizzare foglie e fiori) in un litro di acqua per circa 15 minuti, filtrate, aggiungete 1.5 kg di zucchero, portate a ebollizione, spegnete, imbottigliate e assumetene un paio di cucchiai 2-3 volte al giorno.

 Per un delicato sciroppo calmante ed emolliente mettete a macerare 40 g di radice secca spezzettata in mezzo litro di acqua assieme alla scorza di arancia (solo la parte gialla) per 24 ore, unite 750 g di zucchero di canna, portate a ebollizione su fuoco dolce, mescolando di tanto in tanto per far sciogliere lo zucchero, e poi lasciate raffreddare nella pentola; quindi filtrate il liquido, imbottigliate e assumetene un paio di cucchiai 2-3 volte al giorno.

sonni sereni con L’ALTAEA:

per favorire il sonno preparate uno sciroppo lasciando 100 g di radici secche spezzettate in un litro di acqua per 24 ore. Filtrate le radici e fatele bollire a fuoco dolce con 1 kg di zucchero aggiungendo un aroma a scelta (per esempio fior d’arancia) imbottigliate e bevetene un bicchierino prima di coricarsi.

VN:F [1.9.22_1171]

Quanto ti e` stato utile questo articolo?

Rating: 0.0/10 (0 votes cast)

lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here