Dolore alla spalla: quali sono le cause e come curarlo

0
146
Dolore alle spalle

Le afflizioni alle spalle sono tra i principali problemi e dolori che fanno tribolare le persone.
Assieme al mal di schiena e alle infiammazioni articolari, rappresenta uno dei principali dolori normalmente accusati. Il complesso articolare della spalla rappresenta una delle strutture più complesse del corpo umano. La spalla è costituita da diversi muscoli, legamenti e tendini e ognuno di essi possono essere compromessi per tanti diversi motivi.
Esistono però delle soluzioni efficaci per combattere un dolore reumatico alla spalla, oppure un dolore acuto alla spalla stessa. Gli antinfiammatori oggi sono particolarmente usati e apprezzati per far fronte, in modo rapido e deciso, ai più comuni dolori accusati normalmente alle spalle.

La struttura della spalla

l’articolazione superiore del corpo, cioè la spalla è formata da tre ossa principali:

  • la clavicola – un osso piatto dalla caratteristica forma ad “S” La scapola
  • anche questo è un osso pari e simmetrico dell’articolazione Omero
  • osso lungo pari e simmetrico che costituisce lo scheletro dell’arto.

Muscoli e tendini della spalla (cuffia dei rotatori) aiutano le ossa a mantenere equilibrio e la corretta posizione nella struttura. Muscoli tendini e legamenti sono gli elementi che permettono al braccio di compiere tutti i movimenti. I tendini sono quelli che legano i muscoli alle ossa. I legamenti invece vincolano e tengono unita la struttura principale. La cavità glenoidea è l’avvallamento all’interno del quale la testa dell’omero rimane alloggiata, grazie all’azione della cuffia dei rotatori. Questo intrigato complesso di elementi interagisce tra di loro senza alcuna frizione, tutto questo grazie a delle tasche contenenti del liquido che funge da olio lubrificante protettivo per la cuffia dei rotatori

La sindrome da conflitto subacromiale: uno dei principali problemi dell’articolazione

La sofferenza accusata ad una spalla, si misura su una scala molto ampia che va un blando disagio, fino ad arrivare all’immobilizzazione dell’arto e di conseguenza anche del movimento. Questo impedimento può riguardare esclusivamente un solo movimento, oppure interessare e compromettere l’intera l’agilità del braccio. La sofferenza acuto all’arto è causata ad esempio dalla sindrome da conflitto subacromiale.
L’acromion è un osso che si articola con la clavicola, andando a creare il complesso acromionclavicolare. Quando lo spessore dell’osso della scapola è troppo consistente, i tendini del complesso muscolo-tendineo (cuffia dei rotatori), che circondano la testa dell’omero, hanno a disposizione meno spazio per muoversi. Di conseguenza l’attrito tra i tendini e l’osso dell’acromion è maggiore e per questo motivo si infiammano, fino ad arrivare, in alcuni casi estremi, alla rottura.

Artrosi: un altro problema legato alla spalla

La sofferenza reumatica legata all’arto superiore particolarmente diffusa in età avanzata viene chiamata artrosi. Si soffre di artrosi quando le strutture cartilaginee dell’articolazione sono eccessivamente usurate, cioè consumate. In soggetti giovani questo fenomeno si verifica quando l’arto viene sottoposto a continue e ripetute sollecitazioni. La ripetitività di un lavoro manuale, oppure quello di uno sport (pallavolo, basket, pallavolo da spiaggia, tennis, ecc…) fanno arrivare anche alla disfunzione della spalla.

Diversamente la sofferenza accusata ad una spalla, può essere imputabile a patologie autoimmuni, come l’artrite reumatoide. In altri casi invece subentrano patologie neurologiche, come ictus, radiculopatia cervicale, ecc. Infine diversi problemi sono causati anche dalla malattia metastatica. L’altro grande patema per l’arto superiore è generato dalla malattia nota con il nome di “spalla congelata“. Si tratta della limitazione articolare grave in tutte le direzioni verso le quali la spalla  comunemente su muove. Questa è dovuta, nella stragrande maggioranza dei casi da una prolungata e forzata immobilizzazione.

Affrontare al meglio i problemi alle spalle

Sicuramente la prima cosa da fare per far fronte ad uno o più problemi alle spalle, è quella di rivolgersi ad uno specialista. Il dottore in questo caso dovrà eseguire dei test e delle analisi, andando così a localizzare e verificare la presenza di alterazioni nei movimenti dell’arto, oppure modifiche a carico del movimento dei tendini. Di solito viene anche richiesta una radiografia, accompagnata da altri esami di approfondimento, tra i quali citiamo l’ecografia classica. Certe volte, magari per patologie più significative, è richiesta addirittura la risonanza magnetica. E’ il caso, ad esempio, quando si sospetta una lesione dei tendini. Individuata la patologia, si prosegue con la prescrizione della terapia più appropriata.

Intervento farmacologico

Inizialmente è possibile che il medico prescriva un trattamento di somministrazione farmacologico, basato sull’assunzione di antinfiammatori. In altri casi vengono prescritte delle infiltrazioni di cortisonici o di acido ialuronico. Sempre raccomandata la riabilitazione fisioterapica. Questa deve essere successiva al trattamento per tornare a ripristinare l’efficienza e la capacità di movimento di chi ha subito un trauma fisico.

Intervento chirurgico

Qualche volta si deve arrivare addirittura all’intervento chirurgico. Questo quando si trattano casi particolarmente estremi e complessi. É il caso ad esempio delle operazioni chirurgiche in artoscopia. Si tratta di interventi non esageratamente invasivi che servono per ricostruire eventuali tendini lesionati. A seguito di un intervento del genere, al paziente viene richiesto di indossare un tutore per circa tre settimane. Immancabile poi la fisioterapia per tornare a muovere l’arto correttamente e senza alcun dolore. Solo in alcuni casi più complessi, si può arrivare ad aver bisogno di operazioni di protesi della spalla.
In ogni caso il primo passo da compiere è quello di individuare la natura del dolore alle spalle e procedere di conseguenza.

VN:F [1.9.22_1171]

Quanto ti e` stato utile questo articolo?

Rating: 0.0/10 (0 votes cast)