Dieta vegetariana: le alghe e i germogli

0
370

Le alghe sono un alimento tipicamente macrobiotico. I vegetariani europei ne hanno importato l’uso dal Giappone, insieme alla macrobiotica, sebbene esistano alcune ricette a base di alghe nella tradizione culinaria delle popolazioni rivierasche.

Cibo insolito per il palato occidentale, vengono consumate soprattutto dai veri seguaci della macrobiotica, aggiunte alle minestre o al menu macrobiotico standard.

Le virtù nutrizionali delle alghe sono sconosciute alla maggior parte dei vegetariani che non seguono la macrobiotica;; tuttavia, è sempre più facile procurarsi alghe nei negozi dietetici e in alcune panetterie si può trovare il pane alle alghe.

I germogli

 

Molti vegetariani condividono l’entusiasmo dei bambini di fronte ad un fagiolo che germoglia. Ed hanno ragione, perché il valore nutrizionale dei germogli è spesso superiore a quello del seme stesso.

I germogli utilizzati in gastronomia (di grano, di lenticchie, di erba medica etc..) sono numerosi. La tecnica di germinazione è semplice, ma richiede un minimo di organizzazione e di previdenza; essa rappresenta una buona occasione per accostarsi ad abitudini culinarie diverse.

In commercio esistono germogli già pronti (di erba medica, lenticchie, soia, grano, etc ) reperibile anche nei supermercati.

VN:F [1.9.22_1171]

Quanto ti e` stato utile questo articolo?

Rating: 0.0/10 (0 votes cast)

lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here