Dieta vegetariana: i glucidi

0
279

Considerati da alcuni la “bestia nera” di chi vuole dimagrire, da altri irrestistibili bontà, i glucidi sono per” il  nutrizionista” un’ottima fonte energetica sia per il cervello che per tutto il corpo…

I glucidi

I glucidi comprendono gli zuccheri semplici, gli amidi e le fibre,

Gli zuccheri semplici

Sono piccole molecole che si trovano nello zucchero in zollette o semolato (saccarosio), nel latte (lattosio), nella frutta (fruttosio, glucosio), nel miele (fruttosio,glucosio), nei derivati del malto (orzo germinato maltosio), ma anche nei dolciumi e in molte bevande dissetanti (glucosio, saccarosio).

Il glucosio e il fruttosio sono zuccheri semplici o monosaccaridi.

Sono costituiti da una sola molecola e vengono immediatamente assimilati dall’organismo ll saccarosio, il lattosio e il maltosio sono disaccaridi: Sono costituiti da due molecole che si dissociano durame la digestione.

Saccarosio  – > glucosio più fruttosio

Lattosio  -> glucosio più: galattosio

Maltosio  -.> glucosio più glucosio

Attribuendo un valore 100 al potere dolcificante del saccarosio (il nostro “zucchero”), possiamo stabilire che il fruttosio ha un valore di 114, superiore quindi al saccarosio, unente gli altri zuccheri hanno un valore inferirei: il glucosio 69, il maltosio 46, il lattosio 16..

Gli amidi

Gli amidi, detti anche zuccheri complessi, sono grosse molecole polimere degli zuccheri semplici. Si trovano nei cercali, nei legumi secchi, nelle patate, nella manioca (tapioca) ecc., cioè negli alimenti comunemente chiamati farinacei e accusati (a torto) di fare ingrassare,

Questi amidi costituiscono la riserva nutritiva delle piante e, più precisamente, sono immagazzinati nel some per essere utilizzati al momento della germinazione. Nei tessuti animali, invece, le riserve sono costituite di solito da lipidi (tessuto adiposo) e più raramente da glucidi (glicogeno, presente in piccole quantità nei muscoli e nel fegato),

Nella sua opera Vie et Santé, il dottor J.A, Sharffenberg (della Fondation Soleil) fa rilevare che, rispetto ad un’alimentazione normale, una dieta ricca di legumi e di cereali raddoppia la quantità di glicogeni immagazzinata nei muscoli, aumentando cosi la resistenza fisica,

Si è infatti appurato che un’alimentazione pin ricca di glucidi di quella occidentale tradizionale permette di sopportare meglio la fatica grazie all’aumento delle riserve di glicogeno. Su questo principio si basa la dieya “spaghetti” (o dieta scandinava), studiata pergli sportivi che devono sostenere sforzi notevoli e prolungati (incartona, nuoto o sci di fondo).

L’organismo non può assimilare direttamente gli amidi, la digestione dei quali avviene per stadi successivi, il cui prodotto finale (generalmente glucosio) é immediatamente assimilato,

Amidi -——-——— > destrine ——-—-— > maltosio -—-———— > glucosio

Alcuni amidi, come quelli della patata, sono digeribile solo dopo la cottura.

VN:F [1.9.22_1171]

Quanto ti e` stato utile questo articolo?

Rating: 0.0/10 (0 votes cast)

lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here