Dieta vegetariana: i cereali

0
455

I cereali hanno un grande peso nella dieta vegetariana.

Accompagnati da verdure cotte o crude; essi costituiscono il piatto forte della maggior parte dei pasti. Abitualmente, i vegetariani preferiscono i cereali integrali e le farine integrali macinate a pietra, “le uniche valide dal punto di vista nutrizionale, poiché conservano il germe il rivestimento esterno dal chicco , così ricchi di vitamine e minerali”.

Quasi tutte le scuole vegetariane raccomandano un consumo quotidiano e variegato di cereali. “è bene fare uso di tutte le varietà grano, farina (integrale o setacciata all’85%), riso integrale, orzo mondo, cuscus, miglio, fiocchi d’avena, mais, segale, grano saraceno sotto forma di farina o di chicchi, pasta integrale ecc”(R.e J. Dextreit).

I vegetariani che non seguono la macrobiotica, di solito, fanno uso dei cereali più comuni. Il primo di essi è il grano, consumato sotto forma di pane, di pasta, di crèpe, di pizze, di torte ecc; ad esso si aggiungono il riso ed il mais.

I seguaci della macrobiotica privilegiano il riso, ma utilizzano volentieri anche altre varietà (grano, miglio, orzo, grano, saraceno, segale, mais, avena, farro ecc). Questi cereali vengono acquistati in chicchi e usati per preparare piatti composti (verdure-cereali-legumi-alghe) tipici della macrobiotica. Alcuni mangiano riso persino la mattina a colazione.

Il pane è considerato da tutti un alimento completo, ad alto “valore nutritivo” e ben distinto dagli altri prodotti a base di cereali. Naturalmente, si tratta di pane integrale o semintegrale e non del pane bianco. Aggiungiamo che, sebbene cotto, il pane occupa un posto essenziale della dieta dei crudisti.

VN:F [1.9.22_1171]

Quanto ti e` stato utile questo articolo?

Rating: 0.0/10 (0 votes cast)

lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here