Dieta plank. Tutto quello che devi sapere…per evitarla

0
1193

dieta plankSul ilnutrizionista.eu spesso scriviamo e raccontiamo le diete. Oggi scrivo della famosa dieta Plank. Una dieta che promette di far dimagrire 9 chili in sole 2 settimane. Ma è davvero possibile?

Leggendo il seguito dell’articolo lo scoprirai. Ora procediamo con ordine: Da dove nasce la Dieta Plank?

Questa dieta è famosa in tutto il mondo. Molti pensano, erroneamente, che appartenga all’istituto Plank di Berlino, che nega la paternità di questa dieta, la condanna e la sconsiglia.

Dieta Plank 15 giorni

Di seguito per completezza trovi la dieta Plank scritta giorno per giorno nella 1° settimana, la 2° settimana deve essere ripetuta fedelmente.

1° Giorno: Lunedì
Prima Colazione: caffè amaro;
Pranzo: 2 uova sode e degli spinaci (poco conditi);
Cena: una grande bistecca alla griglia oppure bistecche di manzo, insalata di lattuga e sedano ( poco condita ).

2° Giorno: Martedì
Prima Colazione: caffè amaro e un panino piccolo ( 50 gr );
Pranzo: 1 bistecca grande, insalata e frutta (a scelta);
Cena: prosciutto cotto nella quantità desiderata.

3° Giorno: Mercoledì
Prima Colazione: caffè amaro e un panino piccolo ( 50 gr );
Pranzo: 2 uova sode, insalata e pomodori;
Cena: prosciutto cotto e insalata.

4° Giorno: Giovedì
Prima Colazione: caffè amaro e un panino piccolo ( 50 gr );
Pranzo: 1 uovo sodo, carote crude o bollite, formaggio svizzero (circa 50gr);
Cena: frutta (a scelta) e yogurt magro.

5° Giorno: Venerdì
Prima Colazione: carote condite con limone e del caffè amaro;
Pranzo: pesce al vapore e pomodori;
Cena: una bistecca con insalata.

6° Giorno: Sabato
Prima Colazione: caffè amaro e un panino piccolo ( 50 gr );
Pranzo: pollo alla griglia;
Cena: due uova sode e carote.

7° Giorno: Domenica
Prima Colazione: tè con succo di limone;
Pranzo: 1 bistecca alla griglia, frutta (a piacere);
Cena: pasto a piacere, con quello che si desidera.

Ripetere la 2° settimana.

 

Dieta Plank modificata!

Di seguito ecco la dieta Plank modificata. Per chi non riesce a seguire un regime alimentare così restrittivo sono state aggiunte delle modifiche:

  • Al posto del panino 3 fette biscottate
  • Giovedì aggiunta di formaggio ( magro )
  • La domenica è possibile invertire pranzo e cena
  • In alcuni casi la domenica è possibile mangiare a pranzo liberamente e a cena seguire le indicazioni

Le variazioni, come è facile capire non sono sugli alimenti. Resta inalterato il principio di una dieta a base proteica e animale. Con assenza di grassi vegetali e presenza di grassi animali.

Ovviamente non esiste una variante vegana o vegetariana.

 

La Dieta Plank è vietata ad alcune persone, ecco quali!

Essendo una dieta spaventosamente non equilibrata e spaventosamente sbilanciata è assolutamente vietata a tutte le persone che soffrono di una qualsiasi malattia. In alcuni casi, inoltre, questo regime alimentare può causare forti carenze e pericolosi stati di malessere. Ecco la lista delle persone a cui è assolutamente vietata questa dieta:

  • Diabetici
  • Malati di cuore
  • Anemici
  • Colesterolo alto
  • Chi soffre di malattie renali
  • Donne in gravidanza
  • Donne che allattano
  • Bambini
  • Anziani

Dieta Plank. Quali sono i risultati ( presunti )?

 

Qualcuno afferma di aver perso 9 chili in 2 settimane. Ma 9 chili di cosa? Di grasso corporeo ( dubito ) o anche di liquidi? Essendo una dieta a dieta plank 2rischio disidratazione, molto probabilmente fa perdere anche i liquidi, che si ri-assimilano iniziando a mangiare correttamente.

Altre persone dicono di non essere riusciti a seguire per 15 giorni questo regime così stringente e di aver patito la fame.

Altre ancora di essere dimagrite 4-5 chili in 2 settimane e nei 2 mesi successivi di aver preso 8-9 chili. Con un bilancio deprimente.

 

Dieta Plank. Cosa ne pensa il nutrizionista?

La sconsiglia apertamente. Ci sono moltissime controindicazioni e poi si basa su alcuni principi che non ci piacciono proprio:

1) Dieta molto restrittiva. Si patisce la fame per 2 settimane, provocando molto stress corporeo. Quando dopo si ritorna a mangiare come d’abitudine, si riacquistano i chili persi e spesso si peggiora la situazione di partenza. Inoltre, con un regime così restrittivo, si rischia di associare dolore alle diete dimagranti

2) Diete iperproteica. Come spesso trovi scritto su questo sito, siamo contrari alle diete iperproteiche. Generalmente abbassano la qualità della vita e disidratano pericolosamente il corpo ( attenzione! non è sufficiente bere di più ). Inoltre, creano un ambiente acido che per essere gestito costringe il corpo a prelevare dalle proprie riserve di calcio ( ossa, unghie capelli, ecc…).

3) Solo grassi animali. Insomma utilizza solo grassi animali, quelli che bisogna evitare o ridurre. Non sono presenti i grassi vegetali che sono straordinariamente utili al benessere del corpo. Inoltre, troppi rossi d’uovo aiutano il proliferarsi del colesterolo cattivo.

4) Scarso livello energetico. Una dieta così mal costruita abbassa i livelli di energia corporea. Gli zuccheri, fondamentali per il corretto funzionamento del corpo e del cervello, sono quasi assenti. C’è solo il panino la mattina, che è un pessimo fornitore di zuccheri.

5) Frutta dopo i pasti. Tutti i nutrizionisti e molte persone appassionate di alimentazione sanno che la frutta deve essere mangiata a stomaco vuoto. La frutta mangiata dopo i pasti rallenta la digestione e non fa assimilare i nutrienti.

Insomma è una classica dieta iperproteica più dannosa che utile.

 

VN:F [1.9.22_1171]

Quanto ti e` stato utile questo articolo?

Rating: 7.0/10 (26 votes cast)
Dieta plank. Tutto quello che devi sapere...per evitarla, 7.0 out of 10 based on 26 ratings

lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here