Dieta dei tre giorni: funziona o no? Non la consiglierei

1
424
dieta dei tre giorni

dieta dei 3 giorniTre chili, tre giorni. Sembra la clinica di Pozzetto, vero? E invece è una delle ultime diete che arrivano direttamente da oltre-oceano e che, come al solito, promette miracoli. La cosa si fa ancora più interessante se pensiamo al fatto che questo regime, a debita distanza, potremmo anche ripeterlo, perdendo tutti i chili in eccesso senza affrontare diete lunghe e faticose. Ma la dieta dei tre giorni funziona? O è l’ennesima truffa?

A dieta per 72 ore

Il sistema è facile da capire, anzi, tanto facile da capire che tutti sembrano essere diventati degli esperti. La dieta dimagrante dei tre giorni ha una promessa chiara e un funzionamento altrettanto cristallino: fare la fame per 72 ore in cambio di tre chili in meno sulla bilancia.

Si, forse soltanto sulla bilancia, perché invece di garanzie che quei tre chili persi siano proprio di grasso non ne abbiamo.

A dirimere la questione arriva questo articolo di tre giorni su Dietando, sito web che si occupa principalmente di diete, salute e buona alimentazione, che cerca (speriamo non invano) di arginare il fenomeno dei regimi dietetici che arrivano dagli USA, e che contano più su efficaci campagne di marketing che su studi seri in favore della vera bontà del regime in questione.

Perderete solo acqua e muscoli, tuonano gli specialisti del sito, che insistono sul fatto che di buono, in questa dieta, c’è poco o niente.

Da Pozzetto alle riviste scientifiche: genesi di una stupidaggine

Sette chili in sette giorni era, giustamente, il titolo di una commedia che vedeva Renato Pozzetto rivestire i panni di un medico fallito, che per sbarcare il lunario aveva ben pensato di mettere in piedi una clinica per obesi. Clinica che aveva cominciato a funzionare grazie ad uno slogan molto simile a quello della dieta dei tre chili in tre giorni. Il buon Pozzetto prometteva infatti ai suoi pesi massimi di perdere ben sette chili in sette giorni, qualcosa di tanto assurdo da poter trovare posto soltanto nella commedia italiana degli anni ’70.

La farsa è però diventata storia, e qualcuno con un senso dell’umorismo degno di quello degli sceneggiatori di quelle commedie, ha pensato bene di mettere in piedi un impero economico basato sui tre chili in tre giorni. Una dieta dimagrante che promette molto, mantiene poco e che continua ad abbindolare migliaia di poveri ignari.

La dieta dei tre giorni funziona, me l’ha detto la mia amica!

Quello su cui si basa questa dieta last-minute è il racconto di qualcuno, magari anche molto vicino a voi, che vi garantisca la bontà della dieta dimagrante dei tre giorni.  Qualcuno, anzi, quasi tutti, perderanno peso grazie ad un regime che conta, in 72 ore, soltanto 3000 calorie.

Ma, ci avverte Dietando, non è alla bilancia che dobbiamo guardare, ma alla composizione effettiva del nostro corpo.

Tre chili sono due bottiglie d’acqua. E il grosso che perderemo durante questa dieta dei tre giorni non sarà sicuramente grasso, ma acqua e (in misura maggiore) tessuto muscolare.

Sciogliere il grasso infatti è difficile, e senza esercizio fisico e rimanendo a dieta per un periodo così breve è un’utopia sulla quale i moderni venditori di elisir di lunga vita giocano molto.

E allora? La dieta dei tre giorni non funziona?

No, non funziona. O meglio, funziona se il vostro obiettivo è quello di perdere 3 chili, a prescindere dalla composizione di quei tre chili.

Se invece volete davvero tornare ad essere in forma, a sentirvi bene e a non avere più grasso in eccesso, è il caso che vi diate da fare sul serio, magari rivolgendovi ad uno specialista, o comunque attenendovi a regimi più bilanciati, che sebbene non promettano la facile formuletta dei “tre chili tre giorni” vi garantiranno risultati più duraturi e di più forte impatto.

VN:F [1.9.22_1171]

Quanto ti e` stato utile questo articolo?

Rating: 8.6/10 (8 votes cast)
Dieta dei tre giorni: funziona o no? Non la consiglierei, 8.6 out of 10 based on 8 ratings

1 COMMENT

  1. Ottimo articolo per chiarire una volta per tutte che questo tipo di dieta non funziona. Concordo pienamente con la conclusione tratta, giusto affidarsi ad uno specialista per farvi consigliare cosa mangiare e quale stile di vita adottare; spesso il fai da te non porta a buoni risultati, anzi a volte è peggiorativo. Per di più la cosa più sbagliata è saltare uno o più pasti, l’organismo risponde con lo stress e si rischia di accumulare sotto forma di grasso quel poco che si mangia.

lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here