Dieta Alcalina. La dieta della salute.

16
1363

dieta alcalinaUn amico, l’altro giorno mi ha chiesto: “Cosa ne pensi della dieta alcalina?”, “è davvero così importante o è un’altra moda?”

Già avevo una mia idea, abbastanza chiara, ma per rispondere in maniera soddisfacente, come mia abitudine, ho approfondito molto questo argomento. Poi ho pensato di condividere con te le mie riflessioni e le mie conclusioni.

Per capire davvero la dieta alcalina, è necessario sapere alcune informazioni di base sulla biologia del nostro corpo.

Hai mai sentito parlare di Ph del sangue?

Il PH è un valore, logaritmico in base 10, che misura il grado di acidità e di basicità di una soluzione. Nel caso del sangue ovviamente misura l’acidità e l’alcalinità dello stesso. Il corpo umano presente un PH sanguigno molto stabile,infatti il valore del PH sanguigno è tra i 7,35 e il 7,45 ( leggermente alcalino ). Una variazione di questo valore di soli ± 0,4 porta con se delle gravi conseguenze per la salute. Se si arriva al di sotto dei 7 si va in coma.

Dieta Alcalina Libri

Come viene influenzato il PH del sangue?

Il corpo cambia la sua biochimica continuamente e riceve numerose sollecitazioni. Quindi influenziamo biochimicamente, e conseguentemente anche il ph sanguigno, ogni volta che:

  • Mangiamo
  • Beviamo
  • Fumiamo
  • Respiriamo
  • Assumiamo sostanze ( medicine, droghe, ecc…)
  • Proviamo emozioni ( praticamente sempre )

Ovviamente esistono cibi e bevande che innescano una reazione acida e altri che innescano una reazione alcalina. Per questa ragione che si parla di dieta alcalina.

Il corpo, per lasciare bilanciato il PH del sangue, continuamente, media e cerca di alcalinizzare un sangue troppo acido e acidificare un sangue troppo alcalino.

Per il nostro stile di vita è molto più probabile che ingeriamo cibi che rendono acido il sangue. Le medicine, nella maggioranza dei casi, sono acidificanti, lo stress induce il corpo alla secrezione del cortisolo che acidifica il PH, una cattiva respirazione crea assenza di ossigeno e acidifica, ecc…

Quindi, nella stragrande maggioranza dei casi, il corpo umano compie sforzi costanti per alcalinizzare ( abbassare l’acidità ) il sangue. Sforzi compiuti attraverso la respirazione,  gli escrementi, le urine, espulsione di tossine attraverso la pelle, i capelli, le unghie, ecc…

Se aiutiamo il corpo con una dieta alcalina, lo sgraveremo di molti sforzi ed esso avrà molta più energia per essere sano e pieno di vitalità.

Dieta Alcalina. I principi.

Innanzitutto, la dieta alcalina è una dieta a base di cibi e bevande, non alcaline, ma che creano una reazione alcalina dopo la digestione. Ad esempio il limone, che è un cibo acido (PH 2,4), dopo la digestione è uno dei migliori alcalinizzanti naturali che esiste.

Inoltre, non bisogna mangiare solo cibi alcalinizzanti, ma un rapporto di 60% alcalinizzante e 40% acidificante.

Cibi da evitare assolutamente:alcalinizzanti e acidificanti

  • Latte e derivati. Tra i peggiori acidificanti
  • Coca cola.
  • Liquori.
  • Zuccheri raffinati e dolci.
  • Alcune cotture come la frittura

Cibi da mangiare con moderazione

  • Farine bianche
  • Cibi proteici, soprattutto mischiati tra loro.
  • Il sale. L’ideale è eliminarlo dai condimenti, ma almeno ridurlo drasticamente.

Cibi ottimi

  • Frutta, soprattutto gli agrumi che al gusto sono aciduli o semiaciduli ma dopo la digestione sono straordinariamente alcalinizzanti.
  • Verdure crude. Soprattutto a foglia larga e verde, come ad esempio l’insalata.
  • Il miele. Questo è il dolcificante migliore proprio perché non acidifica il corpo come tutti gli altri zuccheri.
  • Mandorle. Le noci fanno bene e si sa, ma questa è la migliore dal punto di vista dell’equilibrio acido/base
  • Miglio. Forse è l’unico cereale alcalinizzante.

Dieta alcalina.

COLAZIONE

Ognuna delle seguenti opzioni va considerata come alternativa

  • 1 Bicchiere di premuta di arancia ( 150gr meglio se con mezzo limone dentro) + 1 o 2 frutti freschi e di stagione, per circa 250 gr. (CONSIGLIATA)
  • 1 Bicchiere di premuta di arancia ( 150gr ) con 2/4 fette biscottate integrali

PRANZO

In una dieta alcalina è importante iniziare il pranzo con verdure crude ricche di fibre. Io consiglio di mangiare prima del pranzo:

  • Finocchi
  • Sedano

Ora passiamo al pranzo. Ognuna delle seguenti opzioni va considerata come alternativa

  • Pasta o riso (100 grammi, meglio se integrale), contorno (1 porzione di verdure cotte e 1 di verdure crude a foglia verde come l’insalata, mangiarne a sazietà), pane (50 grammi meglio se integrale).
  • Pasta o riso (50 grammi) e legumi (50/70 grammi), contorno (1 porzione di verdure cotte e 1 di verdure crude a foglia verde come l’insalata, mangiarne a sazietà), pane (50 grammi meglio se integrale).

A fine pranzo è molto consigliato l’aggiunta di un po’ di frutta secca ( noci, mandorle, pistacchi non salati, noccioline, ecc…) la migliore resta la mandorla solo sgusciata. Per il condimento solo olio extravergine d’oliva.

dieta alcalinaCENA

Anche per la cena, in una dieta alcalina è importante iniziare con verdure crude ricche di fibre. Io consiglio di mangiare prima della cena:

  • Finocchi
  • Sedano

Ora passiamo alla cena. Ognuna delle seguenti opzioni va considerata come alternativa

  • pesce (150/200 grammi), contorno (1 porzione di verdure cotte e 1 di verdure crude a foglia verde come l’insalata, mangiarne a sazietà)
  • carne bianca (150 grammi), contorno (1 porzione di verdure cotte e 1 di verdure crude a foglia verde come l’insalata, mangiarne a sazietà) – la carne non più di 2 volte a settimana
  • Uova ( non fritte, preferibilmente solo l’albume, o 1 rosso ogni 3 albumi), contorno (1 porzione di verdure cotte e 1 di verdure crude a foglia verde come l’insalata, mangiarne a sazietà)
  • Proteine di tipo vegetale come seitan, tofu e soia (150/200 gr) , contorno (1 porzione di verdure cotte e 1 di verdure crude a foglia verde come l’insalata, mangiarne a sazietà)

A fine cena è molto consigliato l’aggiunta di qualche frutta secca ( noci, mandorle, pistacchi non salati, noccioline, ecc…) 2-4.  la migliore resta la mandorla solo sgusciata. Per il condimento solo olio extravergine d’oliva.

SPUNTINO ( metà mattinata e metà pomeriggio )

Le seguenti opzioni vanno considerate in alternativa

  • Un frutto fresco di stagione
  • Una spremuta di arancia

Integratori alimentari nella dieta alcalina.

Per le situazioni di acidità troppo forti, può essere importante prendere un integratore alcalinizzante.

Inoltre, va detto, che molti degli integratori da “Palestra”,  come le proteine sono acidificanti e quindi non bisogna esagerare.

Lo stress e il PH del sangue.

Lo stress, è uno dei nemici numeri 1, dell’equilibro del PH del sangue. Infatti, quando si prova molto stress, il corpo secerne un ormone chiamato cortisolo. Questo ormone, utilissimo per rendere il corpo reattivo e capace di gestire le situazioni di stress, ha due controindicazioni “costose” per il corpo:

  1. Creano dei picchi glicemici nel sangue con conseguente accumulo di grasso
  2. Creano una reazione acida nel corpo

è proprio vero che lo stress … “uccide!”

Conclusioni sulla Dieta Alcalina.

Non bisogna mangiare solo cibi che creano una reazione basica, ma anche quelli che creano una reazione acida. Quindi, assolutamente non bisogna diventare “maniaco”. L’equilibro fa la differenza!!!

VN:F [1.9.22_1171]

Quanto ti e` stato utile questo articolo?

Rating: 8.7/10 (128 votes cast)
Dieta Alcalina. La dieta della salute., 8.7 out of 10 based on 128 ratings

16 COMMENTS

  1. ciao ,ho trovato molto utile il tuo articolo e vorrei chiederti un paio di cose; io corro a livello amatoriale , circa 40 km alla settimana senza gare o agonismo principalmente in sentieri di montagna,questo come influisce sul ph de sangue? il lievito di birra è un alcalinizzante o acidificante,io lo assumo spesso.
    ti ringrazio fin d’ora se vorrai darmi delle delucidazioni

  2. Ciao Mariarosa
    la corsa soprattutto se fatta in fase aerobica è straordinaria. Nello specifico la respirazione aerobica aiuta l’organismo a ristabilire il PH. Quindi è molto indicato per star bene.
    Per il lievito di birra, non presenta controindicazioni per le variazioni del PH nel sangue

  3. Ciao Mauro, sono molto interessata a questa dieta ma tutti i giorni la pasta (anche se solo a pranzo) non’è un pò troppo io so che non deve essere consumata più di due volte a settimana, grazie ciao.

  4. Ciao Adriana
    la dieta alcalina scritta nell’articolo è un esempio. Oltre alla pasta o al riso è possibile inserire anche:
    zuppe di cereali, il miglio, ecc…
    In un equilibrio, la pasta andrebbe mangiate 2 al massimo 3 volte la settimana, il riso almeno 2 volte il resto una bella zuppa di cereali o un piatto a cereale unico tipo il miglio con le verdure.

    In un post difficilmente posso scendere così nei dettagli.

    A presto

  5. Come fate a dire che il miglio FORSE è l’unico cereale alcalinizzante??????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????
    o è ACIDO o NEUTRO o è ALCALINO!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    È POSSIBLE che non sapete dirlo voi???????????????????????????????????????????

  6. Salve Maurizio
    sono contento anche di pubblicare commenti apparentemente negativi come il tuo.

    Ti confermo, come scrivo nel post, che il Miglio è un cereale “alcalinizzante” ottimo per la dieta alcalina.

    Il “Forse” era, nella frase, dovuto al fatto che non sappiamo se è l’unico. Non ci sono troppe ricerche a riguardo e quindi se ci sono altri cereali alcalinizzanti io non ne sono a conoscenza.
    Se tu ne conosci qualcun altro comunicamelo ( corredato di ricerca ) e io lo pubblico

    Grazie

  7. BASENPULVER io lo prendo. Vi consiglio lo stesso. Informatevi su google. Ho definitivamente eliminato dolci, nutella etc… miele bio alla mattina. Solo zucchero di canna ed altri accorgimenti.

  8. Ciao, grazie x la dieta. Molto interessante. Tra l altro vorrei perdere qualche chilo e la comincio subito! Una domanda, sto assumendo Green Magma, e’ un prodotto valido? Altra domanda, in questo periodo sono stanchissima e x tirarmi su prendo un integratore con pappa reale. E’ acidificante? E’ ingrassante? Grazie.

  9. Non conoscevo Green Magma, ma dalla descrizione mi sembra decisamente valido. Per l’integratore con pappa reale non penso sia acidificante e comunque non incide sulla dieta.

    In bocca al lupo Isa

  10. Salve,per la meditazione credo che il cibo alcalino sia fondamentale,quindi dovreste studiare questa cosa in maniera VERAMENTE seria ed onesta e SOPRATTUTTO senza pensare al proprio interesse perché ognuno deve alcalinizzare il proprio corpo in quanto il corpo è un tempio.E volevo sapere se il vino è alcalino.

  11. Ciao Dario
    sono d’accordo sul fatto che per la meditazione, come per tutte le attività rivolte al benessere, è necessario aiutare il nostro “tempio” ad alcalinizzare l’ambiente acido che produciamo.

    Il vino, avendo una base alcolica non può creare una reazione alcalina nel nostro corpo.

  12. Si ma sapevo che il succo d uva era l’elemento più alcalino,e poi secondo te é giusto che andando dal nutrizionista chiesi di avere una dieta alcalina ma non me la diede è prese lo stesso i soldi.Quali sono i pesci più alcalini?

  13. Caro Dario il succo d’uva fresco è alcalinizzante. Ovviamente il vino non è succo d’uva, viene fermentato ed è a contenuto alcolico. Quindi diventa acidificante.
    Il Pesce essendo un piatto proteico non può essere alcalinizzante. Molto meglio della Carne e del Latte da questo punto di vista, ma è comunque un piatto acidificante.

    L’importante è comprendere, comunque, che non tutto quello che assumiamo deve essere necessariamente alcalinizzante. Bisogna creare un equilibrio nel nostro organismo.

  14. ciao io sto intraprendendo adesso una dieta alcalina x una questione sia di salute che anche per perdere peso .puoi rispondermi^ grazie

  15. Ciao Giovanni
    una dieta alcalina è molto indicata sia per trovare una buona condizione fisica e di salute sia per dimagrire.

    Una cosa importante e come consumi alcuni alimenti. Attento che molti alimenti che crudi hanno una reazione alcalina, quando vengono cotti trasformano la reazione da alcalina a acida.

    a presto

lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here