Corretta alimentazione: le piante che ridanno energia

0
323

Da sempre la piante aiutano l’uomo nella vita di tutti i giorni nutrendolo e curandolo quando ne ha bisogno.

Fin dalla notte dei tempi esse sono state alla base della medicina di tutti i popoli, e ancora oggi si ricorre all’uso di queste preziose amiche per combattere e risolvere i piccoli ed i grandi problemi che possono sorgere nel corso dell’esistenza.

Dopo un lungo periodo di dimenticanza, che ha visto il nascere e lo svilupparsi del rimedio chimico, le piante ritrovano oggi il loro posto nella farmacia familiare per curare, ma soprattutto per svolgere la loro azione di prevenzione.

L’elenco che segue comprende alcune delle piante che meritano di non essere dimenticate, perché sono in grado di procurarci quell’energia di cui abbiamo bisogno.

AGLIO: gia gli egizi lo usavano, soprattutto i lavoratori di fatica ne prendevano tutti i giorni per far fronte allo sforzo che veniva loro richiesto, in particolar modo nella costruzione delle piramidi. Ed anche gli atleti greci lo assumevano prima delle gare. L’aglio è un grande stimolante per l’organismo ed un regolatore di funzioni essenziali, quali le attività del fegato e delle ghiandole endocrine (tiroide, surrenali, etc), ed è inoltre un buon antibiotico ed antisettico generale. Utile in caso di problemi digestivi, regola la flora intestinale in quanto si oppone alla proliferazione nel tubo digestivo di alcuni batteri pericolosi ed è per questo che lo si raccomanda nella maggior parte dei casi di diarrea, dissenteria, crampi allo stomaco, gonfiore addominale. Oggi viene soprattutto utilizzato per aiutare il buon funzionamento del sistema circolatorio, soprattutto nei casi di problemi di pressione.

ALCHEMILLA: la radice di questa pianta è diuretica e tonica ed aiuta molto le donne nei loro problemi più diversi. Ricordiamo l’aiuto che porta nel caso di ferite dovute al parto, nel rilassamento addominale da parti difficili, nelle donne aventi tendenza all’aborto, per la stabilizzazione del feto e per il rinforzo dei legamenti dell’utero. Pare che anche i bambini che posseggono una muscolatura debole, malgrado una buona alimentazione, rinvigoriscono facendo un uso prolungato di tisana di alchemilla. Inoltre i bambini deboli trovano beneficio se nell’acqua del loro bagno si aggiunge dell’alchemilla macerata (per un bagno, prevedere circa 200 gr di erbe essiccate o alcune manciate di erbe fresche e metterle a macerare durante la notte in u recipiente; riscaldare il tutto il giorno seguente e aggiungerlo all’acqua del bagno).

ANGELICA: agisce sul sistema nervoso calmando i nervi e stimolandoli se necessario. La si consiglia quando si vuole superare un momento difficile o una prova sportiva o intellettuale, ed anche ai convalescenti o a coloro che usano la forza fisica nel lavoro. Bisogna essere però cauti nell’assumere i succhi di angelica, poiché sono molto attivi, e qualora se ne abusi possono essere all’origine di infiammazioni.

ASSENZIO: si tratta di un buon tonico generale, ma le dosi devono essere ben rispettate, altrimenti vi possono essere delle gravi conseguenze. Stimola l’appetito ed ha una buona azione sul fegato.

CAPPUCCINA: questa pianta è molto utile ai convalescenti ed alle persone di una certa età come ricostituente generale.

CARDO: utile al sistema circolatorio ed al fegato, questa pianta è un buon tonico, ma non bisogna consumarne troppo poiché poiché potrebbe provocare il vomito.

CAROTA: dispensa energia, ed è raccomandata in caso di astenia e di carenza vitaminica. Le vitamine sono presenti nella carota cruda e sono principalmente vitamine B, C, D, E. è un’amica della pelle e della vista, e il succo fresco è un ottimo ricostituente, un diuretico ed anche un vermifugo. Pare che aggiunto al latte dei bambini sia un buon preventivo delle malattie nfettive.

VN:F [1.9.22_1171]

Quanto ti e` stato utile questo articolo?

Rating: 7.5/10 (2 votes cast)
Corretta alimentazione: le piante che ridanno energia, 7.5 out of 10 based on 2 ratings

lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here