Colesterolo, calcolo e valori ottimali

2
281

2415138Mangiare sano per ridurre il colesterolo. L’ipercolesterolemia è un problema molto diffuso. Secondo una recente indagine dell’Istituto Superiore di Sanità, il colesterolo alto riguarda in Italia il 21% degli uomini e il 23% delle donne. Quando si parla di colesterolo alto, si intende quello LDL, il cosiddetto colesterolo cattivo.  È necessario informarsi e adottare le misure utili a ridurlo o a prevenirlo.

Per conoscere i nostri valori di colesterolo ci sono esami specifici. Il calcolo colesterolo si esegue attraverso il prelievo di sangue. Attraverso questo è possibile conoscere tre differenti valori: il colesterolo totale, il colesterolo buono (HDL) e il colesterolo cattivo (LDL). Dal rapporto fra questi parametri si calcola l’indice di rischio cardiovascolare.

Dal calcolo colesterolo, il medico valuterà i risultati tenendo conto di differenti fattori quali età, sesso, patologie, fumo. Il quadro clinico permetterà di dare indicazioni sull’alimentazione da osservare, l’attività fisica da eseguire e l’eventuale assunzione di farmaci per ridurre l’ipercolesterolemia.

Tra i cibi salutari ci sono verdure, cereali, legumi, pesce. Un aiuto viene anche da Danacol, una bevanda a base di steroli vegetali che favorisce la riduzione del colesterolo. Basta bere una bottiglietta al giorno, dopo uno dei pasti principali, per notare i primi risultati dopo tre settimane di assunzione.

Quali sono i valori nella norma? Il colesterolo totale deve essere inferiore a 200 mg/dl. Un valore compreso fra 200 e 239 mg/dl è al limite. Decisamente elevato è oltre 240 mg/dl. I livelli di colesterolo cattivo devono essere mantenuti inferiori a 70 mg/dl. Valori più alti sono indice di sviluppare una malattia cardiovascolare. Il colesterolo buono (HDL) è ottimo se è uguale o supera i 60 mg/dl. È buono se compreso tra 50 e 59 mg/dl. Invece è troppo basso se è inferiore a 40 mg/dl per gli uomini e 50 mg/dl per le donne.

L’obiettivo è ridurre il colesterolo LDL e aumentare quello HDL. Il colesterolo LDL in quantità eccessive si deposita lungo le arterie ostruendo il flusso sanguigno e provocando disturbi come aterosclerosi, infarto e ictus. Il colesterolo HDL ha invece un ruolo protettivo poiché rimuove dalle arterie il colesterolo portandolo al fegato dove è eliminato.

VN:F [1.9.22_1171]

Quanto ti e` stato utile questo articolo?

Rating: 5.8/10 (4 votes cast)
Colesterolo, calcolo e valori ottimali, 5.8 out of 10 based on 4 ratings

2 COMMENTS

  1. salve sto conoscendo il vostro blog lavorando e facendo i turni al secondo turno alle 22.30 ho fame e non so cosa mangiare durante il secondo turno dalle 14 alle 22 mangio male qualche merenda banana avrei bisogno di un aiuto GRAZIE

  2. Ciao Enzo
    Il consiglio che posso darti è quello di crearti delle routine in base ai turni. Non saltare i pasti altrimenti ti viene una fame molto forte e mangeresti qualsiasi porcheria per soddisfarla.
    Prediligi, quando fai qualche pausa, la frutta o la frutta secca.

lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here