Celiachia, La dieta del Celiaco, cosa evitare e quali alimenti mangiare!

0
326
celiachia

Ragazza celiacaCome tutte le persone celiache purtroppo sanno, la celiachia anche se non è una malattia vera e propria, non ha rimedi farmacologici, né omeopatici o di qualsiasi altra natura. L’unico vero rimedio per evitare i disturbi collegati alla celiachia, all’intolleranza al glutine, resta quello della dieta, in quanto il principio fondamentale resta quello che se non si assume glutine non compare la celiachia.

Per questo motivo, l’industria del settore ha messo a disposizione di tutti coloro i quali sono affetti da celiachia, alimenti e ricette (citiamo quelli di Farabella perché è una delle aziende più attive sul web per l’informazione sulla celiachia) per compensare le dovute mancanze ad una comune dieta.

Il Glutine è una proteina che si trova in alcuni cereali e deve essere evitata da tutte quelle persone che possono manifestare, a seguito della sua assunzione –anche accidentale-  i disturbi tipici della celiachia. I cereali in cui si trova il glutine, sono il frumento (il grano), l’orzo, la segale, il farro, il sorgo, lo spelto, il kamut, la triticale e, per alcune caratteristiche, anche l’avena.

Essere un bravo celiaco significa anche imparare a non rischiare

Questi sono gli alimenti che devono essere assolutamente evitati dalle persone celiache in quanto rappresentano un vero e proprio fattore di rischio tossicologico in caso di assunzione. In alcuni casi, si sconsiglia non solo l’assunzione diretta di questi alimenti, ma anche il semplice contatto o l’ingerimento di sostanze che siano venute a contatto con i cereali (ad esempio, meglio evitare di utilizzare stoviglie e recipienti che siano stati in precedenza utilizzati per preparare cibi contenenti uno dei cereali a rischio celiachia).

La dieta oggi, comunque, non deve rappresentare un problema per le persone celiache, innanzitutto perché esiste una maggiore consapevolezza, a tutti i livelli, di questa predisposizione all’intolleranza, inoltre perché anche l’industria ha messo a disposizione dei consumatori una quantità ed una varietà incredibile di prodotti alternativi e di alimenti che possono facilmente surrogare e sostituire alimenti molto usati e consumati, quali il grano e l’orzo.

Per quanto riguarda l’apporto proteico e le esigenze nutrizionali, queste possono essere facilmente risolte utilizzando questi prodotti di cui parlavamo dianzi, in quanto pur sostituendo l’elemento dannoso, non perdono in merito a proteine e sostanze nutritive efficaci.

Ma cosa bisogna mangiare per seguire alla perfezione la dieta per la celiachia?

Una dieta equilibrata con prodotti genuini e naturali si può facilmente programmare utilizzando, ad esempio, riso, mais, grano saraceno (solo per citare alcuni degli elementi che possono ampiamente sostituire le farine di grano).

Alcune ASL, addirittura, riconoscono alle persone celiache un contributo alimentare mensile, per incentivare il consumo di prodotti studiati appositamente per la Celiachia.

Tra le raccomandazioni per i consumatori di alimenti per celiaci, va detto in premessa che bisogna prestare sempre attenzione alle etichette apposte su ogni confezione alimentare, e desistere dal consumare alimenti se sorge il dubbio che questi possano contenere glutine. È il caso ad esempio, di alcune diciture generiche, come: amido, proteine vegetali, malto… questi termini se non sono meglio specificati nei fatti nutrizionali previsti sulle etichette, devono essere evitati.

Una corretta informazione è sempre opportuna e provvidenziale. Sia da parte della persona celiaca verso tutti coloro con i quali può entrare in contatto per un qualsiasi motivo, che da parte del sistema sociale verso i cittadini, in quanto sempre più spesso la celiachia è una condizione inconsapevole dell’individuo e, in quanto tale non riconosciuta.

VN:F [1.9.22_1171]

Quanto ti e` stato utile questo articolo?

Rating: 6.3/10 (3 votes cast)
Celiachia, La dieta del Celiaco, cosa evitare e quali alimenti mangiare!, 6.3 out of 10 based on 3 ratings

lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here