Dieta Scarsdale: uno dei regimi alimentari più famosi al mondo


dieta scarsdaleLa dieta Scarsdale, anche chiamata con l’acronimo SMD, che sta per Scarsdale Medical Diet rappresenta un sistema alimentare ideato  dal medico americano Herman Tarnower (1910-1980) nello Scarsdale Medical Center, luogo nella contea di New Jork.

Il dottor Tarnower in collaborazione col dott. Samm Sinclair Baker diede il via alla dieta Scarsdale prendendo ispirazione da alcuni studi condotti sui reduci americani dal Vietnam.
Tutto nasceva dalla considerazione che i soldati Usa avessero una percentuale di rischio cardiovascolare notevolmente inferiore alla media nazionale, probabilmente grazie all’alimentazione povera di grassi da essi seguita nel corso della guerra.

Così come è accaduto per tante diete divenute famose anche questa è stata riprodotta in altre varianti.
La dieta Scarsdale è diventato nel corso degli ultimi decenni senza ombra di dubbio uno dei sistemi alimentari più famosi al mondo. Basti pensare che il libro che la racconta (The Complete Scarsdale Medical Diet plus Dr. Tarnower’s lifetime keep-slim program), appunto scritto dai dottori Tarnower e Baker, ha raggiunto la quarantaduesima edizione.
Una cosa va sottolineata, che negli anni  è diventata piuttosto popolare anche in Italia.
Ma quali sono i suoi principi?
Si tratta di un regime alimentare ipocalorico che prevede un consumo maggiore di proteine ed uno minore di carboidrati.
Infatti viene definita una tipica dieta low carb, con la seguente ripartizione dei nutrienti: 43% di proteine, 34,5% di carboidrati e 22,5% di grassi.

La dieta Scarsdale Segue 10 regole fondamentali:

1) Non effettuare alcuna sostituzione  nella dieta.
2) Vietato il fumo e il consumo di alcol.
3) Mangiare solo carote e sedano fuori pasto.
4) Bere solo le seguenti bevande: acqua, acqua tonica, caffè nero, caffè normale o decaffeinato e tè.
5) Condire le insalate solo con limone o aceto o utilizzando i condimenti alla vinaigrette e alla senape. Da evitare olio, maionese e altri condimenti ricchi.
6) Consumare le verdure evitando burro e margarina.
7) Mangiare carne magra ed evitare tutto il grasso. Togliere pelle e grasso anche nel mangiare tonno e tacchino.
8) Rispettare le combinazioni suggerite.
9) Smettere di mangiare quando si è sazi.
10) Non far durare la dieta per più di 2 settimane.

A chi segue la dieta Scarsdale viene proposto un piano dietetico con una descrizione precisa dei cibi da abbinare.
Ciò che viene sempre quantificato non sono i grammi dei cibi da consumare ma il numero delle calorie.
La colazione è sempre la stessa con caffè o tè e succo di frutta senza l’aggiunta di zucchero ma con dolcificanti ed estratti di erbe .
A pranzo e a cena vengono previsti abbinamenti di carni e pesce magri con verdure condite in maniera leggera. Di sera viene concessa una fetta di pane integrale sempre con cibi a base di proteine e verdure.

Questa dieta deve essere seguita in un periodo limitato che va dai 7 ai 14 giorni.

Nella versione originaria consiste in un apporto calorico che va dalle 850 alle 1.000 kcal con la promessa di dimagrire di circa mezzo chilogrammo al giorno.

Ma quali sono i punti deboli della dieta Scarsdale?

Innanzitutto vi è una ripartizione sbagliata dei macronutrienti,  troppo sbilanciata a favore delle proteine (43%), e a discapito di carboidrati e grassi. L’idea di proibire fumo, alcol e grassi di condimento animale come burro e margarina è vincente, ma proibire l’olio o cereali e suoi derivati è esagerata ed estremista.

Infatti stiamo parlando della classica dieta che per ottenere risultati eclatanti in poco tempo non trasmette un’educazione alimentare. Infatti essendo l’apporto calorico troppo limitato,  non prevede ma addirittura esclude l’abbinamento di esercizio fisico durante quei 7-14 giorni nel corso dei quali viene seguito il regime dietetico. Infatti essendo la quantità di carboidrati da assumere molto bassa, è ragionevole evitare qualunque sforzo fisico.

 

Ecco un esempio di dieta Scarsdale

Lunedì:
Colazione: 2 fette biscottate integrali, caffè o tè senza zucchero;
Spuntino: 1-2 pezzi di frutta d stagione
Pranzo: carni fredde,  pomodori crudi + caffè o tè
Cena: pesce lesso o cotto al vapore, 50grammi di pane integrale tostato

Martedì:
Colazione: 2 fette biscottate integrali, caffè o tè senza zucchero;
Spuntino: caffè o tè senza zucchero
Pranzo, macedonia di frutta a volontà
Cena: carne magra alla griglia,insalata mista + caffè o tè;
Mercoledì:
Colazione: 2 fette biscottate integrali, caffè o tè senza zucchero;
Spuntino: 1-2 pezzi di frutta d stagione
Pranzo, insalata di tonno o salmone al naturale con verdure crude (lattuga, carote o finocchi) condito con limone e olio, caffè o tè;
Cena: carne bianca con insalata mista,caffè o tè;
Giovedì:
Colazione: 2 fette biscottate integrali, caffè o tè senza zucchero;
Spuntino: 1-2 pezzi di frutta d stagione
Pranzo, 2 uova sode, verdura cotta, 50 grammi di pane integrale + caffè o tè;
Cena: carni magre, verdure in quantità, caffè o tè;
Venerdì:
Colazione: 2 fette biscottate integrali, caffè o tè senza zucchero;
Spuntino: 1-2 pezzi di frutta d stagione
Pranzo, formaggi magri, spinaci o bietole a volontà, 50 grammi di pane integrale, caffè o tè;
Cena: pesce magro o crostacei, verdure miste, 50 grammi di pane integrale, caffè o tè;
Sabato:
Colazione: 2 fette biscottate integrali, caffè o tè senza zucchero;
Spuntino: 1-2 pezzi di frutta d stagione
Pranzo: macedonia di frutta a volontà + caffè o tè;
Cena: carni bianche arrosto, insalata mista, caffè o tè;

Domenica:
Colazione: 2 fette biscottate integrali, caffè o tè senza zucchero;
Spuntino: 1-2 pezzi di frutta d stagione;
Pranzo: carni bianche, verdure miste (pomodori, carote, cavolo cotto, broccoli o cavolfiore), caffè o tè;
Cena: carni magre, insalata mista, caffè o tè.

VN:F [1.9.22_1171]

Quanto ti e` stato utile questo articolo?

Rating: 7.2/10 (17 votes cast)
Dieta Scarsdale: uno dei regimi alimentari più famosi al mondo, 7.2 out of 10 based on 17 ratings

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *